Grignetta - Torrione Palma : Via Cassin

Grignetta - Torrione Palma : Via Cassin

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Map

  • Swisstopo - 48 - Sotto Ceneri
  • Swisstopo - 287 - Menaggio

Licence

General

activities:
durations: 1 day(s)

climbing_outdoor_type: multi

configuration: face

quality: medium

Rating

TD-  
5b > 5a

  A0    II    P1 

heights

elevation_max: 1928 m

height_diff_up: 220 m

orientations

E W S N

route_history

Riccardo Cassin, Riccardo Redaelli, 20.10.1931
L2 variante di Pietro Corti
variante finale di Luciano Tenderini

description

Questa via, riscoperta durante i lavori di riattrezzatura di Grigne e Medale, è una delle tante di Cassin nel lecchese ed è stata raddrizzata nei primi due tiri, ad opera delle guide che hanno effettuato i lavori e di P.Corti e F. Guerci; inoltre, nell’uscita, sfrutta una variante aperta da Luciano Tenderini, altro alpinista molto attivo nel lecchese. La combinazione evita fessure rotte ed erbose, linee di minor resistenza della parete, caratteristiche dell’alpinismo “da risultato” di Riccardo Cassin, a vantaggio di una arrampicata più bella e sicura. Una delle classiche più alpinistiche della Grignetta.

223162
223163

Avvicinamento e attacco

Sentiero n°8 Direttissima, poi sentiero Giorgio (n°8). Seguire il sentiero abbassandosi notevolmente sino a dei passaggi attrezzati con catene; superati questi, al loro termine parte un evidente canale con placchette di roccia friabile, ed alla fine del canale appare il torrione, parete slanciata e di colore nero. Risalire il canale fino alla scritta VIA CASSIN, attacco della via.

Via

L1 IV Salire la placca appigliata verticalmente piegando dopo 20m circa sulla destra.
L2 V+,IV Rimontare verticalmente una placca via via sempre piu verticale appigliata, vincere un piccolo strapiombino (V+) ove poi la parete ridiviene appoggiata (IV)
L3 IV+ Piegare leggermente a sinistra per poi salire ancora verticalmente puntando ad un piccolo ed evidente strapiombino giallo, vincerlo (IV+)
L4 V+ Tiro breve ma esposto su roccia a tratti instabile, portarsi nel evidente diedrino puntando diritti ad un pino mugo che evidenzia lo spiazzo di sosta sovrastante
L5 IV+ Con un traverso di 12 m circa portarsi per rocce rotte sino ad una grossa lama staccata dalla parete
L6 V+,IV Rimontare lo strapiombo sovrastante piegando a destre, subito riiegare a sinistra e obliquando sempre di piu per facili roccie giungere alla penultima sosta
L7 IV+,III+ Per rocce via via più facili si raggiunge la sosta, poco sotto la cima.

Discesa

Salire in cima e abbassarsi a sinistra disarrampicando verso la Via Normale, sul versante opposto del torrione, e seguire le freccie rosse dipinte, fino ad un anello di calata (25/30m) che porta all'intaglio; poi discesa per sentiero.

remarks

Nonostante alcuni brevi tratti di roccia non saldissima, si tratta nel complesso di un piacevole itinerario, esposto, impegnativo quanto basta, sufficientemente protetto. Va affrontato con una certa preparazione alpinistica. Chiodatura mista, tradizionale e a fittoni resinati, piuttosto distanziata. Difficile integrare con protezioni veloci. Tratti di arrampicata delicata e da capire, ma dove sono concentrate le difficoltà si sale su ottima roccia.

Dalla S7 procedere assicurati fino alle rocce oltre la vetta, per l'impossibilità di attrezzare una sosta in cima.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr