Rifugio Stavel "F.Denza"

2298 m

Information

General

General

elevation: 2298 m

waypoint_type: hut

capacity: 25

capacity_staffed: 56

Download waypoint as

quality: medium

Contact

Contact

url: http://www.rifugiodenza.too.it/

phone: gestore 0463-758585 rifugio 0463-758187

custodianship : always_accessible

Equipment

Equipment

matress_unstaffed : yes

blanket_unstaffed : yes

heating_unstaffed : no

gas_unstaffed : no

Licence

Licence

description

Gruppo Presanella
Localizzazione Circo di Stavèl
Il rifugio fu eretto nel 1898, inaugurato il 21 agosto 1899, diventando il punto d’appoggio per gli alpinisti che volevano salire l’ardita Presanella, percorrendone il versante settentrionale. Si trova alla quota di 2298 m. su di un terrazzo poco sotto un piccolo lago e ai piedi della morena del ghiacciaio della Presanella.
La brevità del percorso di accesso, dai fortini soltanto un’ora e mezzo, lo fa meta di molte escursioni; la sua collocazione è tale da spaziare dalla cima della Presanella, alla Cima Vermìglio sino al Vioz e al Cevedale, oltre naturalmente a dominare la Val Stavèl.
Il Denza è il punto d’appoggio ideale per una delle classiche ascensioni su ghiaccio dell’arco alpino, la nord della Presanella, che si innalza dietro al rifugio in tutta la sua bellezza.
Tra le vie di ghiaccio estremo sulla verticale parete Nord ricordiamo il ghiacciaio pensile e la Cima Vermìglio.
Il rifugio ha subito una serie di ristrutturazioni l’ultima delle quali risale al 2000-2001.
Oggi si presenta come un rifugio funzionale e confortevole, dotato di un ampio bivacco invernale.
E' intitolato a padre Francesco Denza, barnabita, astronomo e insigne meteorologo, direttore della Specola vaticana tra il 1890 ed il 1894, che fu vicino alla S.A.T. quando venne intrapresa la realizzazione di una rete di stazioni meteorologiche.

Cartografia:
- Carta KOMPASS in scala 1:25.000 n. 639 "Presanella"

Il rifugio apre nel periodo primavarile per lo scialpinismo.
Accertarsi dell'effettiva apertura del Rifugio.

pedestrian access

Accesso

  • dal Forte Pozzi Alti, raggiungibile con strada carrozzabile da Stavèl, segnavia 206 - ore 1.30
  • dalla Baita Velón m. 1354 in Val di Vermìglio (accessibile per strada dalla statale a monte di Vermìglio), segnavia 233 che taglia i tornanti di una vecchia strada militare fino ai ruderi del forte austriaco della Presanella (Forte Pozzi Alti) m. 1884, indi sentiero che incrocia il segnavia 206 proveniente dalla Val Stavèl - ore 2.45
  • da Stavèl (strada di 5 km da Vermìglio), indi sentiero 206 che dai Masi di Stavèl m. 1273 supera la Scalaccia e si ricongiunge all’itinerario precedente a quota 1936 - ore 3

Traversate

  • al Passo del Tonale m. 1882 per il Passo di S. Giacomo m. 2790 si cala nel Vallone del Rio Presena e si raggiunge la strada prima del valico - difficoltà di orientamento - ore 4
  • al rifugio Mandrón m. 2449 - per sentiero e la Vedretta Presanella al Passo Cèrcen m. 3022, Val Cèrcen ed alla Mandra Cèrcen Alta m. 2267, sentiero Migotti e sentiero 212 - ore 6.30
  • al bivacco Roberti m. 2204 in Val Nardìs; dal Passo Cèrcen per ghiacciaio alla Sella di Freshfield m. 3375; indi per la Vedretta di Nardìs alla Morena sinistra fino a giungere al bivacco Roberti - ore 5.30
  • al rifugio Segantini in Val d’Ámola m. 2373 per la vetta della Presanella - percorso alpinistico - ore 7.30 circa

Ascensioni

  • Cima Presanella m. 3558 si raggiunge facilmente dalla Sella di Freshfield - percorso su ghiacciaio ore 4.15
  • Cima dei Pozzi m. 2890 ottimo punto panoramico che si raggiunge portandosi prima al Passo di S. Giacomo m. 2790, quindi per le balze rocciose del versante sud - ore 2

opening_periods

Apertura 20 giugno - 20 settembre

Associated waypoints

Associated waypoint_children

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

  • de
  • ca
  • fr
  • eu
  • es
  • en