Gross Dussi (Piz Git) : Traversata Camona di Cavardiras-Bristen per i Tschingelfirn ed il Chli Dussi m 3127 con discesa per il versante W.

Gross Dussi (Piz Git) : Traversata Camona di Cavardiras-Bristen per i Tschingelfirn ed il Chli Dussi m 3127 con discesa per il versante W.

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Map

  • Swisstopo - 38 - Panixerpass
  • Swisstopo - 246 - Klausenpass
  • Swisstopo - 1192 - Schächental

Licence

General

route_types: traverse
activities:
durations: 2 day(s)

quality: fine

Rating

4.1 / E2
D+ / S4

heights

elevation min/max : 1275 m / 3256 m

height_diff: +1200 m / -2585 m

Access

lift_access : yes

orientations

E W S N

description

Salita

Dalla capanna Cavardiras scendere lungo l’omonima valle per un breve tratto; giunti a quota 2350 o il ripiano a quota 2280 m. si “pella” per salire complessivamente in direzione Nord su pendii molto sostenuti. Si lascia il Crap da Bos alla propria sinistra salendo, sino a raggiungere un agevole passaggio su una cresta secondaria che separa il versante di salita dalla Val da Surplattas, quota 2520. Perdere qualche metro prima di iniziare a risalire su pendii in moderata pendenza e per dei mezzacosta ascendenti sino a raggiungere la testata della Val da Surplattas. La bastionata rocciosa che pare impedire il passaggio verso il bacino del Tschingelfirn è in realtà incisa da un ripidissimo canale nevoso che si risale sino ad un intaglio, m 2800 ca., della cresta che si sviluppa tra le quote 2940 e 2831.
Con buon innevamento si tolgono le pelli e si scia dall’uscita in cresta il ripido ghiacciaio in direzione Nord, si perdono circa 250 m di dislivello prima di ripellare e continuare sempre verso N compiendo qualche traverso esposto subito in partenza e poi per pendii moderatamente inclinati sino alla base del pendio Sud del Chli Dussi. E’ possibile raggiungere la cresta Sud dello stesso a quota 3040 circa risalendo il versante SE interamente in neve o per il versante SW che può richiedere un tiro di 25 m di misto con passaggi di difficoltà max di 3°-. Da qui si giunge rapidamente in cima al Chli Dussi e poi lungo la cresta S a tratti affilata il Gross Dussi (deposito sci a circa 3180 m di quota).

Discesa

Ripercorsa a piedi la cresta S (qualora non fosse possibile partire dalla cima che comunque richiederebbe condizioni perfette) sino al deposito quindi sci ai piedi lungo il ripido versante W, si tiene il centro del pendio che diventa progressivamente più ripido e stretto perdendo di quota (esistono comunque 2 punti relativamente sicuri dal pericolo di valanghe, il primo sulla destra scendendo poco prima di affrontare lo stretto canalino, il secondo sotto le rocce che delimitano a sinistra quest’ultimo a circa metà dello stesso). Fuori dal canale l’inclinazione è inferiore, si procede per ampi e splendidi pendii; a quota 2550 ca. si inverte la direzione puntando a N per superare agevolmente la fascia rocciosa e raggiungere una specie di larghissimo cengione, una sorta di pista naturale delimitato a sinistra da barre rocciose discontinue. Sciando questo bellissimo pendio si giunge ad un panoramico ripiano sui 2000 m di quota a monte di Hinterbalm (m1933) che si raggiunge agevolmente in pochi minuti.
In caso di mancanza di neve si continua lungo un bellissimo sentiero lastricato che segue la destra orografica del Brunnibach tagliando salti di rocce sino a raggiungere l’alpe Blindensee, m 1350, da cui in una trentina di minuti si arriva al piacevole Alpeggio di Guferen, m 1275, poco a valle del quale è generalmente possibile farsi caricare da un fuoristrada autorizzato per il servizio taxi in valle.
Con buon innevamento è invece possibile attraversare il Brunnibach poco sotto Hinterbalm(ponte) e sciare i pendii della sinistra orografica del torrente generalmente sino a 1550 m di quota da dove è possibile riprendere il sentiero estivo sopradescritto.

remarks

L’itinerario complessivamente è relativamente impegnativo e non concede molti attimi di distrazione. I passaggi chiave sono i seguenti:
Il canale nevoso per superare la cresta che permette l’accesso al Tschingelfirn ha un dislivello di 100 m ca. con un inclinazione tra i 52° e 55°.
L’accesso alla cresta del Chli Dussi da SW può richiedere un tiro di misto di 25 m con passaggi di 2°+/3°-.
In discesa i primi 500 m hanno un inclinazione superiore a 30° con un tratto oltre i 40°.
Le creste sono spesso ripide con tratti affilati ed esposti.
Molti traversi lungo l’itinerario di salita sono ripidi ed esposti con la neve dura del mattino.
Il percorso è molto articolato e richiede intuito.
Ho rivisto la mia quotazione della difficoltà al ribasso per quella puntuale(da 4.2 a 4.1 e da S5 a S4) ed in rialzo per quella complessiva trattandosi di un itinerario molto diverso.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • en
  • es
  • fr
  • eu
  • ca
  • de