Presanella : Parete Nord alla Muraccia (Via Granatina Gully)

Presanella : Parete Nord alla Muraccia (Via Granatina Gully)

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Licence

General

route_types: loop
activities:
durations: 2 day(s)
configuration: goulotte

quality: medium

Rating

D+   4    IV    P3 

heights

elevation min/max : 2300 m / 3410 m

height_diff: +1130 m / -1130 m

height_diff_difficulties: 460 m

difficulties_height: 2950 m

slope: 70%

orientations

E W S N

route_history

Primi salitori: P. Berta, G. Giudicati, M. Preti e G. Seneci nel 1980

description

Dal Rifugio Denza risalire il sentiero per il percorso normale alla Presanella seguendo sul filo la morena (bolli gialli fosforescenti) in direzione SUD. Dopo 45 minuti ca. si giunge sul bordo del ghiacciaio che si percorre sul lato sinistro orografico in piano per una decina di minuti. SI scende sul ghiacciaio per sfasciumi per una cinquantina di metri, quindi si punta decisamente a SUD verso la base dello sperone più basso di Cima Vermiglio proprio a sinistra del Canalone. Si tiene sulla sinistra la zona crepacciata superandola nel punto più alto ed aggirando così lo sperone. Ci si trova all'imboccatura del conoide che dà accesso all'evidente goulotte della Via Granatina Gully. Si supera la crepaccia terminale nel punto più favorevole (generalmente al centro) portandosi così dopo 50 metri alla base della via vera e propria. Si supera un primo risalto di 60 metri rimanendo per ca.30 metri al centro, poi nel bordo destro, dopodichè si supera un pendio costante di neve o ghiaccio di circa 45/50 gradi per 150 metri fino alla strozzatura. Qui a seconda delle condizioni (di misto o di neve pressata)si affronta la strettissima goulotte molto bella ed elegante con pendenza che aumenta sempre di più (60/65 gradi)per circa due lunghezze. Un punto strettissimo viene superato uscendo a sin su roccia per un paio di metri (III+)quindi si torna in goulotte e ci si ferma alla base di una piccola cascata verticale. Si supera questo risalto a dx su roccia (2 friends incastrati IV-)e si rientra in goulotte per altri 30 metri. Il canale qui presenta rocce friabili e può essere delicato in caso di mancanza di neve/ghiaccio. Dopo circa 20 metri si allarga in prossimità dei due grandi gendarmi che sostengono la cresta finale. Gli ultimi 30 metri risultano più facili, ma bisogna prestare attenzione alla cornice terminale. Se presente conviene fare un traverso a sinistra superando infine una serie di gradini rocciosi che portano alla cresta principale in corrispondenza della traccia alla normale della Presanella

remarks

Il periodo migliore è quello primaverile, quando è presente neve in tutto il canalone, ma è consigliabile affrontarlo con temperature basse

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Utili:2 piccozze, nuts e friend piccoli

external_resources

U. Dell'Eva:Centodieci itinerari alpinistici del Gruppo di Presanella

Associated routes

Associated articles

Associated books

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • fr
  • es
  • eu
  • ca
  • de
  • en