Pizzo di Trona : Falso Trona, da Gerola Alta per la Valle della Pietra, il lago d’Inferno e lo scivolo WSW

Pizzo di Trona : Falso Trona, da Gerola Alta per la Valle della Pietra, il lago d’Inferno e lo scivolo WSW

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Licence

General

activities:
durations: 1 day(s)

quality: medium

Rating

4.1 / E2
D / S4

heights

elevation min/max : 1053 m / 2490 m

height_diff: +1440 m / -1440 m

height_diff_difficulties: 350 m

orientations

E W S N

description

La quota 2490 si trova a S del pizzo di Trona sulla dorsale che porta alla Bocchetta d’Inferno.
Da Gerola Alta 1053 m, nei pressi di una centrale idroelettrica dell’ENEL, parte a sinistra del torrente un sentiero che si inoltra nelle valle della Pietra.
A quota 1286 m nei pressi di alcune baite si attraversa il torrente su un ponte di legno e si risale ora la valle sulla destra fino a delle altre baite a quota 1378 m, il sentiero attraversa un altro torrentello e inizia a salire ripido nel bosco con numerosi tornanti (questo tratto normalmente è poco sciabile).
Raggiunto il limite del bosco si procede per belle radure fino alla Casera Nuova di Trona 1830 m, ben visibile ora sulla sinistra il muro della diga del lago d’Inferno con alla sua sinistra la casa dei guardiani che si raggiunge attraversando alcuni ripidi canali.
Non si scende al lago ma si attraversano i ripidi pendii di sinistra, si passa sotto il canale N del pizzo di Trona si aggira la dorsale W e si giunge alla base dello scivolo WSW.
Lo scivolo, 350 metri di dislivello, nella prima parte è piuttosto ripido 45°, poi si addolcisce e si sale su pendenze di 35°/40° fino a portarsi alla base di un canalino (50 metri a 45°) che si supera guadagnando i pendii superiori meno ripidi, si continua a sinistra portandosi sotto allo stretto e ripido pendio (30 metri a 45°) che porta direttamente in vetta.

In discesa conviene dalla casa dei guardiani del lago d’Inferno scendere direttamente il pendio Nord fino al pianoro sotto la diga del lago di Trona, dove sulla sinistra un sentiero in leggera salita permette di ricongiungersi all’itinerario di salita al limite del bosco a quota 1650 m circa.
Oppure dal piano sotto la diga di Trona continuare in discesa per il sentiero nel bosco a tratti tribolato fino ad incrociare il sentiero fatto in salita.

ATTENZIONE Itinerario da farsi con neve sicura

remarks

Itinerario un po’ fuori dalle righe, comunque interessante per chi ama questo genere di discese, merita una visita.
PS: il nome giusto della cima mi è stato suggerito da Valentino Bedognetti ottimo conoscitore della zona, io l'avevo chiamata erroneamente Quota 2490

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Ramponi e piccozza

Associated routes

Associated articles

Associated books

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr