Sass Rigais : Traversata Via Ferrata SW - Via Ferrata NE

Sass Rigais : Traversata Via Ferrata SW - Via Ferrata NE

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Licence

General

route_types: loop
activities:
durations: 1 day(s)
rock_types: calcaire

quality: medium

Rating

  II 

heights

elevation min/max : 1650 m / 3025 m

height_diff_up: 1400 m

height_diff_difficulties: 500 m

orientations

E W S N

route_history

  • Via normale versante SW : primi salitori conosciuti : Giorgio e Giovanni Bernard, F. Niglutsch, B. Wagner, 4 luglio 1878.
  • Cresta E : primi salitori : H. Hess, Robert Schmitt e C. Schultz, 13 settembre 1888.

description

Salita

Da S.Cristina seguire la strada per l’impianto di risalita Col Raiser fino al divieto di transito, dove si lascia l’auto. Si seguono ora le indicazioni per il Rif. Firenze (d'estate si può anche usufruire della cabinovia COL RAISER e da questo prendere il sentiero con l’indicazione “Sass Rigais”); dal rifugio seguire il sentiero per il “Sass Rigais”. Giunti all’ampia terrazza prativa di Plan Ciautier (2322 m) si seguono le indicazioni (sinistra) per la ferrata dal versante SW.
Risalire lo stretto e ripido canale con numerose serpentine, fino ad incontrare sulla destra, a circa 2/3 di salita, le indicazioni per la ferrata (scritta su un masso “Sass Ri”).
I primi ripidi salti sono ben attrezzati con funi metalliche e in un paio di punti si superano anche due ponticelli di legno. La ferrata lascia poi il posto ad un ripido sentiero che sale verso destra su roccette, ripido ma privo di difficoltà. Nell’ultima parte della salita riprendono le funi metalliche che aiutano a superare ripide balze rocciose, fino a giungere sul tratto più esposto della salita, che conduce sulla cresta finale e quindi in vetta.

Discesa

Scendendo dal versante nord-est le difficoltà sono leggermente superiori a quelle incontrate in salita.
Dalla cima ci si abbassa sul versante NE per ripido sentiero segnato (ad inizio stagione, possibili tratti innevati). Nella parte terminale in prossimità dell’intaglio della forcella tra il Sass Rigais e la Furchetta s’incontra il tratto più impegnativo attrezzato con funi e gradini metallici. Superato questo tratto, il sentiero piega decisamente verso sud scendendo le ghiaie della Val Salieres, sino ad incontrare il sentiero n. 13 che ci riconduce al Plan Ciautier. Da qui per l’itinerario di salita.

remarks

  • La ferrata NE è un po' più impegnativa di quella SW. L'aerea cresta finale della ferrata SW è piuttosto esposta, anche se ben attrezzata.
  • Il giro ad anello è molto interessante e permette di visitare entrambi i versanti della montagna. Si può comunque salire e scendere dallo stesso versante (NE oppure SW).

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Normale da ferrata.
La discesa dal versante NE ad inizio stagione può presentare tratti innevati o ghiacciati. In tal caso utili piccozza e ramponi.

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • fr
  • es
  • eu
  • ca
  • de
  • en