Aletschhorn : Traversata Mittelaletschbiwack (Marjelensee) - crestaNE >>> sperone SW - Oberaletschhutten (Belalp)

Aletschhorn : Traversata Mittelaletschbiwack (Marjelensee) - crestaNE >>> sperone SW - Oberaletschhutten (Belalp)

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

View in other lang fr

Map

  • Swisstopo - 42 - Oberwallis
  • Swisstopo - 264 - Jungfrau
  • Swisstopo - 1249 - Finsteraarhorn
  • Swisstopo - 1269 - Aletschgletscher

Licence

General

route_types: return_same_way
activities:
durations: 2 day(s)
configuration: glacier

quality: fine

Download track as

Rating

PD     II 

heights

elevation min/max : 3013 m / 4195 m

height_diff: +1190 m / -3202 m

route_length: 17.166 km

height_diff_difficulties: 300 m

slope: 45°

gear

glacier_gear: glacier_safety_gear

orientations

E W S N

description

Salita :
Da Fiescheralp si segue la mulattiera in leggera discesa verso destra con indicazioni Marjelensee. Ad un bivio si prende la via che sale con indicazioni "tunnel". Dopo essere discesi in una vallecola, si entra nel tunnel, rettilineo e lungo 1 km, illuminato (non serve la frontale). All'uscita piegare a sinistra e scendere al ghiacciaio. Questo si presenta a seconda delle annate come una falesia che sprofonda in un lago. Si attraversa il ghiacciaio seguendo l'itinerario più logico tra i crepacci numerosi puntando al vallone che scende dal MittelAletschgletscher. Si giunge a quota 2100 circa e si rimonta il vallone su suo lato sx orografico. Si mette piede sul ghiacciaio a quota 2700 circa, si sale verso l'Aletschhorn nel mezzo fino a 2950 e si piega verso destra uscendo dal ghiacciaio e seguendo gli ometti che portano al bivacco. Dal bivacco si possono seguire degli ometti a monte che piegando a sinistra dopo un centinaio di metri, permettono di arrivare sul ghiacciaio a 3300 metri circa fuori dalla zona crepacciata. In alternativa si può tornare sul ghiacciaio come con l'accesso al bivacco e salire la seraccata tra i crepacci per circa 400 metri fino ad un comodo plateau. Di qui si punta all'Aletschjoch, 3650m, raggiungendolo comodamente in traverso provenendo da un pendio posto a destra di un grosso isolotto roccioso. Dal colle si segue la cresta inizialmente nevosa ed affilata in seguito con qualche roccetta fino ad un comodo pendio poco inclinato. Questo si raddrizza fino a 45° e porta alla quota 4089 m. Di qui per un altro comodo pendio si punta alla cresta N della vetta (a destra) che si segue per rocce esposte e una cresta di neve affilata fino alla croce di vetta.

Discesa :
Direttamente dalla cima si comincia la discesa per lo sperone SW seguendo i fittoni di ferro posti ogni 30/40 metri e perdendo rapidamente quota (500m); l'ultimo tratto è comodo e avviene su sentiero. Si giunge così al ghiacciaio (attenzione alla crepaccia terminale) che si percorre linearmente per 2/300 metri andando a puntare ad un isolotto centrale (che divide due colate ben distinte) e dal quale si diparte uno sperone di massi accatastati. Si segue lo sperone tempestato di ometti fino al punto più basso e piegando a sinistra per un canale franoso. Si giunge così ad un terreno più comodo e per comodo sentiero passado sotto placche levigate e torrentelli verso sinistra si giunge al ghiacciaio Oberaletsch. Si segue questo per 2/3 chilometri stando sui detriti e avvicinandosi da ultimo alla balza rocciosa dove sorge l'Oberaletschhutte. E' possibile seguire il lunghissimo fondo del ghiacciaio incontrando passaggi malagevoli e sali-scendi fino al torrente ablatore e al ponte sullo stesso dal quale a destra per comodo sentiero si va verso Belalp. Conviene però salire 160 metri di scale e cavi per giungere al rifugio. Da qui un comodo sentiero permette di evitare il letto del ghiacciao andando a prendere il sentiero panoramico che porta al ponte (2100 m circa) e a Belalp. Il sentiero ha vari saliscendi e in ultimo, dopo aver raggiunto quota 1900 m, con 160 metri ripidi porta all'Hotel Belalp, 2190. Da qui una comoda mulattiera in piano conduce alla stazione a monte della funivia (2090) donde si giunge a Blatten.

remarks

Attenzione all’esposizione del pendio che porta all’Aletschjoch che prende sole fin dal mattino presto..

Da Fiescheralp al bivacco ci sono solo 800 metri netti di dislivello, in realtà coi sali-scendi e i giri nel ghiacciaio considerare sui 1200 metri. Dal bivacco alla vetta ancora sviluppo non irrilevante. Discesa rapida per i primi 1500 metri, ma poi una decina di chilometri in piana, se non si contano i 160 metri attrezzati per arrivare all’Oberaletschhutten. Difficoltà nell’attraversamento dei ghiacciai in quanto molto crepacciati, sulla cresta affilata dopo l’Aletschjoch, in discesa per lo sperone SW al massimo II grado.

Notevole giro ad anello che per le distanze che comporta andrebbe affrontato con due approcci da valle differenti. Arrivare al bivacco è un itinerario lungo che si sviluppa spesso in piano con dispendio di tempo nell’attraversamento dell’Aletschgletscher. La cresta NE è inizialmente molto affilata; in seguito si allarga e spiana. Un tratto ripido prima della quota 4089 e una cresta (N) affilata e di misto prima della vetta. La discesa avviene per il ripido sperone SW, ma con ottime protezioni. La discesa lungo l’Oberaletschgletscher è interminabile: salire al rifugio e prendere il sentiero a mezzacosta che porta a valle. Dal torrente ablatore a Belalp il sentiero pianeggiante è piuttosto lungo.

Accesso :
Brig - Fiesch - Impianti fino a Fiescheralp, 2215 per il Marjelensee: salita.
Brig - Naters - Blatten - Impianti fino a Belalp, 2090 per la discesa.

Postale che collega Brig Banhoff - Blatten. Treno che collega Briga e Fiesch.

Alloggio :
Mittelaletschbiwack, a 3050 metri sull’omonimo ghiacciaio. Ruscelli d’acqua nei pressi. 13 posti con coperte + 4 materassi di emergenze. Bombole usate in loco (tipo MSR, COLEMAN).
Da Fiesch si prende la funivia che conduce a Fiesceralp, 2215m, 5/7 h.
Oberaletschhutten, posti a 2650 metri, 160 metri (ferratina) dal livello del ghiacciaio.
Hotel Belalp, a 2200 sui balconi erbosi omonimi. 50 € la doppia con colazione.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

NDA, qualche vite da ghiaccio e cordini.

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • en
  • ca
  • de
  • eu
  • es