Nadelhorn : Cresta NE, via normale dalla Mischabel hutte

Nadelhorn : Cresta NE, via normale dalla Mischabel hutte

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

View in other lang fr - en

Map

  • Swisstopo - 47 - Monte Rosa
  • Swisstopo - 284 - Mischabel
  • Swisstopo - 1328 - Randa

Licence

General

route_types: return_same_way
activities:
durations: 2 day(s)
configuration: glacier

quality: medium

Rating

PD     II    P4 

heights

elevation min/max : 1790 m / 4327 m

height_diff: +2600 m / -2600 m

slope: 45°

gear

glacier_gear: glacier_safety_gear

orientations

E W S N

route_history

Franz Andenmatten, Baptiste Epiney, Aloys Supersaxo et J. Zimmermann, le 16 septembre 1858.

description

Salita

1° giorno: Da Saas Fee si prende la telecabina Hannig. Proseguire verso sinistra in leggera discesa e prendere le indicazioni per la Mischabelhutte, perdendo ulteriormente un po' di quota. Si giunge al centro della valle sotto le seraccate del ghiaccaiaio e sempre a mezzacosta si rimonta il versante opposto (N) giungendo sul crinale, prima delle rocce, ricongiungendosi al sentiero proveniente da Saas Fee (sin qui appunto si giunge anche dal centro di Saas, fino alla chiesa e salendo per una stradina sulla dx; si supera la pista degli skilift e superato un boschetto rado si risale con numerosi zig-zag il sentiero ben segnalato con le indicazioni per il rifugio, fino a congiungersi con l'itinerario proveniente dalla telecabina).
Si prosegue sempre su bel sentiero fino ad entrare in un evidente vallata che conduce sotto la parete rocciosa che sostiene il rifugio. Seguendo i numerosi segnavia bianchi e blu si risalgono gli ultimi 400 mt. fino al rifugio, attrezzati con cavi metallici e gradini di ferro (3h e 30 min. prendendo la telecabina Hannig, 4h e 30 min. a piedi da Saas Fee).
2° giorno: Dal rifugio si segue il crinale roccioso seguendo gli ometti (O). Si supera una cisterna/stazione meteo e si giunge a circa quota 3600 m. Da qui si entra nel Ghiacciaio Hohbalm verso destra a mezzacosta. Si compie un ampio giro verso destra contornando la base delle cresta N e della parete NE della Lenzspitze e si risale il pendio che porta allo Windjoch (3850 m). Seguire ora la cresta ND inizialmente nevosa poi più rocciosa lungo il suo filo (NB. a circa 3/4 di cresta la traccia porta a scavalcare un gendarme sul versante N dove a volte è presente ghiaccio vivo, evitabile però salendo direttamente i lastroni di roccia non difficili, max II°). Gli ultimi 100 m sotto la cima sono di facile arrampicata (II°).

Discesa

Per lo stesso itinerario.

remarks

  • La cresta finale non presenta particolari difficoltà, anche se è piuttosto lunga e in qualche tratto un po' esposta.
  • Salita molto faticosa dovuta soprattutto al forte dislivello se si parte a piedi da Saas Fee (soprattutto al ritorno!). Stupenda la vista sulla parete NE della Lenspitze e sui numerosi 4000 che circondano la valle di Saas.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Corda, piccozza e ramponi.

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • eu
  • ca
  • de
  • es