Monviso : Cresta E

Monviso : Cresta E

General

route_types: loop
activities:
durations: 1 day(s)

quality: medium

Rating

AD-  
4b > 3c

    III    P2 

heights

elevation min/max : 2640 m / 3841 m

height_diff_up: 1200 m

height_diff_difficulties: 1000 m

orientations

E W S N

description

Accesso al rifugio Quintino sella

Da Crissolo

da Pian del Ré (2020m), seguire il sentiero a Sud che passa a lato dei laghi Fiorenza, Chiaretto et Grande di Viso. Il rifugio Quintino Sella (2640) si trova ai piedi del versante E del Viso. 2h00/2h30 dal parcheggio.

Da Oncino

Raggiunto il paese di Oncino seguire la strada asfaltata (indicazioni Rif. Alpetto) fino a quando non diventa sterrata. Dopo 500mt e prima di un tornante sulla sinistra parcheggiare la macchina (fontana e parcheggio segnato).
Da qui imboccare il sentiero V6 che in circa 1,5h conduce al rifugio Alpetto. Seguendo in sentiero V24 con circa 1h di camminata si raggiunge il rifugio Quintino Sella

Salita

Localizzazione della cresta E

La cresta E delimita a sinistra l'alta parete che domina il lago del Viso ai bordi del quale sorge il Rifugio Quintino Sella. La parete non conduce direttamente alla vetta ma alla Punta Saint Robert, circa 200m più bassa. Dal rifugio si vedono 2 canali nevosi che scendono dal Viso: l'itinerario comincia alla base del secondo, quello più a S, formato dal congiungimento di due canali.

Dal rif. Sella, l'itinerario della cresta est del Monviso
Dal rif. Sella, l'itinerario della cresta est del Monviso

Cresta E

Per raggiungere l'attacco aggirare il lago verso N in senso antiorario fino ad un colletto (sentiero di accesso al rifugio) abbandonarlo e per macereti dirigersi SW risalendo la morena fino a trovarsi sul nevaio che scende dal canale. Risalirlo (piccozza e ramponi in caso di neve dura o inizio stagione) fino a che non sia possibile mettere piede sulle rocce alla destra (piccolle terrazze rocciose con erba (1 chiodo segnalato con vernice gialla).
Salire obliquando verso destra su cenge erbose collegate da piccoli risalti fino a raggiungere il filo di cresta (qualche chiodo, bolli gialli).
Seguire la cresta fino sotto alla Punta Saint Robert evitando i salti più impegnativi sul lato destro o su quello sinistro. Fino a questo punto II con qualche passaggio di III, tracce di vernice rossa.
Ai piedi della Punta Saint-Robert la cresta si interrompe, occorre allora portarsi a sinistra seguendo alcuni diedri che portano sulla cresta SSE (III continuo, qualche chiodo). Si può evitare di attaccare direttamente la sommità (piatta!) della Punta Saint-Robert portandosi a sinistra pochi metri sotto la selletta che separa la Punta dal resto del Viso (altrimenti 2 lunghezze con passaggi di IV).
Superare la selletta (15m su neve, delicati) e aggirare i due torrioni successivi sulla destra senza raggiungerne la cima. Alla base del terzo torrione c'è evidente la scritta "Via della Lepre, alla normale del Viso" che con lungo traverso su neve (ramponi e piccozza ad inizio stagione) parzialmente attrezzato su roccia (grandi segni gialli) raggiunge la via normale di salita a circa 200m dalla vetta.
Invece di seguire il traverso è possibile proseguire sulla cresta e raggiungere la vetta affrontando ancora due torrioni con difficoltà di III.

Discesa

Per la via normale (segnalazioni gialle molto regolari). Attenzione alle cadute di pietre in caso di affollamento.

remarks

Attenzione, l'itinerario è facile (viene dato PD su alcune guide, ad esempio "les 100 plus belle des Alpes du Soleil") ma è molto lungo, senza scappatoie: occorre un buon allenamento e l'abitudine ad arrampicare insieme su terreno facile ma non banale.
Se si evitano le difficoltà: II sostenuto con alcune lunghezze di III, altrimenti si trovano anche alcune lunghezze di IV.

Evitare la discesa lungo il colatoio di sinistra come indicato nelle "100 più belle", il rischio di caduta pietre è elevato.

Alloggio :
variante da Castello: ci si può fermare al simpatico bivacco Bertoglio, poco prima del passo San Chiaffredo (bivacco a botte, 9 posti, materassi/coperte). Aggiungere 1h30 per l'approccio.

vedere commento course luglio 2004 sul rifugio Alpetto

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

1 mezza corda da 50 metri (si procede essenzialmente di conserva), piccozza e ramponi per l'attacco e la discesa in inizio di stagione. Un piccolo set di nut e friends, anelli di corda (alcuni chiodi in loco, soprattutto nella parte alta).

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • eu
  • ca
  • de
  • es
  • en