Liskamm E - Orientale : Traversata W - E

Liskamm E - Orientale : Traversata W - E

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

View in other lang en - fr

Map

  • Swisstopo - 47 - Monte Rosa
  • Swisstopo - 284 - Mischabel
  • Swisstopo - 294 - Gressoney
  • Swisstopo - 1348 - Zermatt
  • Swisstopo - 1368 - Zermatt Süd
  • Escursionista - ESC08 - Monte Rosa - Alte valli d'Ayas e del Lys

Licence

General

route_types: traverse
activities:
durations: 1 day(s)
configuration: edge

quality: medium

Download track as

Rating

AD     IV 

heights

elevation min/max : 3585 m / 4527 m

height_diff: +950 m / -1400 m

route_length: 10.68 km

height_diff_difficulties: 950 m

slope: 45°

gear

glacier_gear: glacier_safety_gear

route_history

1 ère ascension: 16.08.1864, Edward-N. Buxton, Leslie Stephen avec les guides Jakob Anderegg et Franz Biner.

description

Salita

Dal rifugio Quintino Sella, risalire i dolci pendii del ghiacciaio Felik, passare Punta Perazzi dal versante E, e risalire a destra con una pendenza più marcata sul bordo di un piccolo sperone fino al Felikjoch (4061m).
Da là, scendere lègèrement per guadagnare il colle propriamente detto e seguirne la cresta in direzione del Liskamm W. Superare una prima salita e, per una cresta affilata, guadagnare la base dei pendii che conducono alla cima W. Risalire questi pendii (da 35 a 40°) ed arrivare per cresta sul lato N della vetta. Quando quest'ultima pendenza è in ghiaccio, ci si può aiutare con le rocce sul bordo della pendenza.
Dalla cima W, seguire poi la bellissima cresta affilata (attenzione! secondo le condizioni la cresta può essere delicata): delle rocce facili spesso innevate e una cresta di neve pressoché orizzontale conducono a una larga sella (4418m). Si risale la cresta più larga fino alla cima E, punto culminante a 4527m.
del vertice W, seguire in seguito molto il bello bordo sfilacciato (attenzione! secondo la condizione ilbordo può essere molto che richiede equilibrio): rocce facili spesso coperte di neve ed un bordo di neve quasi orizzontale conducono ad un'ampia sella(4418m). Si risale in seguito il bordo più ampio a al vertice E, punto culminant a 4527m.

Discesa

Dalla cima E, qualche roccia e poi un pendio nevoso conducono a una cresta molto affilata (attenzione alle cornici!). E' necessaria molta concentrazione per discendere questa lunga e molto esposta cresta che secondo le condizioni può essere molto delicata.
Per guadagnare il Lisjoch, scendere un ultimo pendio, seguendo il filo di cresta. Quando questa diventa troppo ripida e affilata, scendere sulla destra il riipdo pendio (40°) per circa 80m per guadagnare poi il Lisjoch (4248m) con una traversata in direzione del Ludwigshohe, in pieno E.
Dal Lisjoch, scendere lungo il ghiacciaio del Lys, molto crepacciato anche se spesso ben tracciato fino al Rifugio Gnifetti o al rifugio Città di Mantova, sitato 150m più in basso.

Variante 1 di discesa

Dal Lisjoch, si può scendere dal Grenzgletscher e raggiungere anche la Monterosahutte e il train del Gornergrat per tornare a Zermatt.

Variante 2 di discesa

Scendendo sul Rifugio Gnifetti, si può ugualmente risalire la piramide Vincent. In questo caso passare a sinistra del Balmenhorn (4167m) (sulla cima c'è il bivacco Giordano e la statua del Cristo delle Vette) e guadagnare il col Vincent (4088m).

Variante 3 di discesa

Si può ugualmente tornare al Rifugio Quintino Sella per il Naso del Liskamm - 4272m (Passo del Naso - 4150m).

remarks

  • Tutta la cresta è a più di 4000m d'altitudine e la traversata tra la cima W e la cima E è a più di 4400m. Occorre essere ben acclimatati!
  • La difficoltà consiste soprattutto in una sostenuta attenzione sulla cresta affilata e le cornici, la corta parte rocciosa è abbastanza facile.
  • Corsa da non intraprendere che con temop stabile, senza vento e con buone condizioni di neve.
  • La cresta può ugualmente essere percorsa nell'altro senso, si evita allora la discesa un po' delicata sul Lisjoch.
    In ogni caso, il senso più classico si effettua da W a E.

Accesso

Accesso dall'Italia, dal rifugio Quintino Sella: da Gressoney-la-Trinité e risalita al Colle di Bettaforca.
Accesso da Klien Matterhorn :
1. Dalla Svizzera: Sion >> Viège >> Täsch poi treno per Zermatt. Teleferica del Klein-Matterhorn.
2. Dall'Italia: Châtillon >> Valtournenche >> Breuil-Cervinia poi attendere Klein Matterhorn

Alloggio

Rifugio Quintino Sella.
Alla fine della traversata si può dormire al Rifugio Gnifetti o al Rifugio Mantova situato 150m sotto.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Materiale per ghiacciaio: corda da 30m, ramponi, piccozza e materiale da recupero da crepacci.

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • eu
  • ca
  • de
  • es