Cayres de la Cougourde : Eperon Demenge

Cayres de la Cougourde : Eperon Demenge

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

View in other lang fr

Map

  • IGN - 3741OT - Vallée de la Vésubie - Parc National du Mercantour

Licence

General

route_types: loop_hut
activities:
durations: 1 day(s), 2 day(s)
rock_types: gneiss

quality: fine

Rating

TD-  
6a > 5c

    II    P2 

heights

elevation min/max : 2110 m / 2892 m

height_diff_up: 780 m

height_diff_difficulties: 360 m

difficulties_height: 2530 m

gear

glacier_gear: crampons_spring

Access

height_diff_access: 420 m

orientations

E W S N

description

Interessante arrampicata, varia e logica, su roccia buona, a tratti ottima. Riattrezzata con 4-5 fix a tiro, può essere facilmente integrata con protezioni veloci, grazie alla presenza di molte fessure. La discesa complicata, soprattutto a inizio stagione in presenza di neve, la marcia di avvicinamento non breve se non si dorme al rifugio, insieme all'ambiente a tutti gli effetti alpino, avvolto nel pomeriggio da nuvole talora minacciose, ne determinano un impegno complessivo da non sottovalutare, a dispetto delle difficoltà tecniche non eccessive.

357907
357906

Avvicinamento

Dal parcheggio (1670 m) imboccare la stradina per il Ref. Cougourde, che ben presto diviene sentiero, evidente ma segnalato con molta parsimonia (esempio che sarebbe da imitare ovunque, evitando sentieri imbrattati ogni due metri con segni variopinti !). In circa un'ora e mezza si arriva al Rifuigio (2090 m), rifatto da pochi anni. Oltrepassare il torrente a destra su un ponticello e deviare subito dopo a sinistra, raggiungendo il Lac des Sagnes (2198 m). Di qui deboli tracce, con percorso non obbligato, portano alla base della parete, superando canali e salti rocciosi erti (II grado). Un'ora abbondante dal Rifugio, a seconda delle condizioni. Tre-quattro ore per la via, tre ore abbondanti per la discesa al Boreon.

Via

Da completare...
Vedere schizzo.

Discesa

Le doppie lungo la via non sono attrezzate, per evitare la caduta di pietre, stante il frequente affollamento della parete. Si può optare per la discesa lungo la cresta sud o lungo quella sudovest: in entrambi i casi percorso accidentato e di non immediata individuazione, con tratti in arrampicata e qualche calata. Neve ad inizio stagione.

remarks

  • 11 lunghezze
  • Impegno: via di varie lunghezze, oltre i 200 metri, avvicinamento da 1 ora, ritirata comoda
  • Attrezzatura: via alpinistica con protezioni tradizionali, * Roccia: granito
  • Difficoltà: V+ // V+ D+
  • Accesso stradale: Genova - Nizza ­ direzione Digne: deviazione a destra per St. Martin de Vesubie ­ Le Boreon (parking superior)
  • Logistica: Ref. Cougourde (2090 m) tel. 0033,0493,032600

gear

Due corde 50-60 metri, 10 rinvii, friends medi.

external_resources

J. C. Raibaud, Escalade dans les Alpes Maritimes, Ed. Alticoop 2004

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • en
  • es
  • eu
  • ca