Monte Emilius : per il versante di Arbolle - da Pila

Monte Emilius : per il versante di Arbolle - da Pila

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Map

  • Escursionista - ESC04 - Conca di Aosta - Pila - Mont Emilius
  • Escursionista - ESC09 - Valsavarenche - Gran Paradiso
  • Escursionista - ESC10 - Valle di Cogne - Gran Paradiso

Licence

General

activities:
durations: 1 day(s)

quality: fine

Download track as

Rating

3.2 / E2
AD / S4

heights

elevation min/max : 1790 m / 3559 m

height_diff: +2000 m / -2000 m

route_length: 19.005 km

orientations

E W S N

description

Monte Emilius
Monte Emilius

Salita

Da Pila (1790 m) portarsi alla partenza della seggiovia dello Chamolè e seguire integralmente la pista da sci del Bosco. Giunti al suo termine, in corrispondenza della stazione superiore della seggiovia, a circa 2400 m di quota proseguire verso monte seguendo una caratteristica valletta per deviare quasi subito verso la propria sinistra seguendo una stradina che a mezzacosta in breve porta al Lago Di Chamolè (segnavia 19B). Costeggiare il lago per poi risalire verso SE i ripidi pendii che adducono al Colle di Chamolè a 2641 m di quota. Dal colle divallare sul versante opposto seguendo un ben marcato sentierino (segnavia) che si snoda su di uno scosceso pendio e perdendo poco più di un centinaio di metri di dislivello portarsi sul fondovalle nei pressi del Lago di Arbolle e dell'omonimo rifugio (2520 m). In questo tratto prestare attenzione alle condizioni di innevamento in quanto il pendio è ripido e valangoso. Giunti sul fondo del vallone seguirlo in direzione SW e giunti ad una piana allungata piegare verso NE e proseguire mantenendosi preferibilmente sulla sinistra (senso di marcia) della valle (da qui è ben visibile alla propria destra l'evidente Colle Garin). Per una serie di vallette raggiungere il Lago Gelato a circa 3000 m di quota per poi risalire il pendio che progressivamente si fa più ripido e che conduce al Passo Tre Cappuccini (3241 m), così chiamato perché nei suoi pressi si ergono tre caratteristici torrioni rocciosi. Raggiungere la cresta S del Monte Emilius poco sopra il colle ad una quota di circa 3300 m superando un ultimo breve ripido tratto eventualmente a piedi. Proseguire quindi lungo la cresta S della montagna larga e scarsamente inclinata che in Primavera risulta per lo più nevosa con blocchi sparsi e che lungamente e faticosamente conduce alla cima.

Discesa

oltre che per la via di salita la discesa è possibile per altri due itinerari.
E' possibile portare gli sci in vetta e scendere con buone condizioni di neve la parte alta del canale meridionale che poi si raccorda alla normale via di discesa dal Colle dei Tre Cappuccini.

remarks

  • Gita lunga e dal dislivello notevole. Inoltre si tenga conto della faticosa contropendenza al ritorno.
  • Due sono i tratti ripidi: il pendio alto circa 250 m che dal Lago di Chamolè conduce alll'omonimo passo e il pendio di accesso al Colle dei Tre Cappuccini. Attenzione va prestata anche alla discesa dal Colle di Chamolè verso il lago di Arbolle.
  • Gita che nella prima parte della salita è rivolta a N e poi dopo la discesa dal Colle di Chamolè è esposta ai quadranti meridionali.
  • Tener conto di ulteriori 200m di dislivello che occorrono per risalire al colle di Chamolé al ritorno

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Ramponi eventualmente per la cresta S e rampanti.

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr