Corno Bianco : Dalla Vedretta del Mandròn con discesa per il Pisgana

Corno Bianco : Dalla Vedretta del Mandròn con discesa per il Pisgana

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Licence

General

route_types: traverse
activities:
durations: 2 day(s)

quality: medium

Rating

AD- / S3

heights

elevation min/max : 1883 m / 3434 m

height_diff: +2300 m / -2850 m

gear

glacier_gear: glacier_safety_gear

orientations

E W S N

description

1° giorno: dal Passo del Tonale (1883m) salire al Passo Presena (2997m) con due possibilità: a) con gli impianti b) per la Val Presena seguendo l'itinerario della Cima Presena. Dal passo scendere traversando a destra con un lungo mezza costa, oltrepassando la dorsale che scende dalla quota 3034m. Scendere al Lago Scuro (2668m) e proseguire per un canale che verso sinistra porta al Rifugio Città di Trento al Mandròn (2449m).

2° giorno: in leggera discesa ai Laghetti del Mandròn, quindi verso Sud fino a quota 2550m circa. Piegare a sinistra e portarsi sulla Vedretta del Mandròn.
Percorrerla prima sul lato destro orografico, passando sotto il versante Ovest di Cresta Croce, poi al centro in direzione Sud-Ovest fino al Pian di Neve.
Contornare le propaggini meridionali del Corno Bianco e portarsi con un ampio giro nella conca a Sud-Ovest della cima. Puntare ad una selletta a Sud-Est della vetta, che si raggiunge per cresta o per il versante Est.

Discesa.
Dalla vetta ci si porta sulla Vedretta del Mandròn con due possibilità:
a) Scendere per il ripido versante Est
b) Tornare alla selletta e traversare in direzione Nord-Ovest ad un intaglio sulla cresta Nord, che con breve arrampicata consente il passaggio al pendio Nord-Est, che si scende facilmente ad eccezione dei primi 30m molto ripidi

Risalire al Passo Venezia (3226m) percorrendo il ghiacciaio dapprima verso Nord, quindi Nord-Est superando in ultimo un ripido pendio. Scendere in direzione Nord tutta la magnifica Vedretta di Pisgana tenendo sempre la destra, fino ad un vasto pianoro. Proseguire per un canale, quindi per terreno ampio, piegando progressivamente a destra per superare un salto roccioso. Per un canale ripidissimo e stretto all'estrema destra ci si porta al di sotto del salto. Continuare nella bella conca, superare un altro salto più breve e raggiungere la piana del Baito del Pastore (2130m).
Proseguire sul fondovalle percorrendo il letto del torrente (spesso invaso da enormi valanghe provenienti dai pendii di destra) fino al limite del bosco.
Prendere la mulattiera sulla destra orografica che porta alla frazione Sozzine di Ponte di Legno (1325m).

remarks

Sviluppo notevolissimo sulla piatta Vedretta del Mandròn...
Trattandosi di un tour si incontrano varie esposizioni.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Corda, piccozza e ramponi.

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr