Monte Leone : Dal Veglia per il ghiacciaio del Leone

Monte Leone : Dal Veglia per il ghiacciaio del Leone

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Map

  • Swisstopo - 42 - Oberwallis
  • Swisstopo - 274 - Visp
  • Swisstopo - 1289 - Brig

Licence

General

activities:
durations: 1 day(s)

quality: medium

Rating

5.2 / E3
TD / S5

heights

elevation min/max : 1319 m / 3553 m

height_diff: +2250 m / -2250 m

height_diff_difficulties: 400 m

slope: 200 metri a 50° e 200 metri a 45-50°

orientations

E W S N

description

Da San Domenico scendere a Nembro, salire al Veglia per la strada, se innevata attenzione a possibile scariche e ai traversi esposti (ramponi spesso indispensabili). Da Cianciavero salire al lago delle Streghe, con ampio giro e tratto ripido passare dai pressi di quota 1993 CNS e per ottimo terreno, con percorso logico, raggiungere il ghiacciaio del Leone. Lasciare a dx una zona seraccata e pervenire alla conca a quota 2700 circa sotto la colata glaciale di raccordo al Chaltwassergletscher, in ambiente severo al cospetto della parete nord del Leone.
Da qui 2 possibilità:
1) a dx della colata uno stretto canalino molto ripido (quasi 200 metri a 50°, oltre in alto) consente di arrivare a quota 2950 cica da dove con traverso a sx (sempre o quasi su ghiaccio di seracco) si può raggiungere la zona meno ripida della colata, in discesa doppia da 30 metri circa indispensabile. Tratto esposto al seracco che sbarra il canalino.
2) a sx della colata e di uno speroncino roccioso un canalino (sbarrato alla base da salto roccioso di circa 5 metri difficilmente innevabile) consente con percorso sinuoso e logico di raggiungere la zona meno ripida della colata. Tratto esposto alla balconata di seracchi della terrazza superiore.
Da qui con percorso logico, più semplice e spettacolare, ragguingere la terrazza sotto la vetta a quota 3200 circa, in vetta o per la diretta (200 metri a 45-50°, terreno roccioso) o per la più classica paretina (150 metri a 45°) e per la non banale cresta ovest.

remarks

Itinerario grandioso e complesso, difficilmente in condizioni, nell'angolo più maestoso e selvaggio delle Lepontine.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Completo da ghiaccio.

Associated routes

Associated articles

Associated books

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr