Piz Boè : per i canali Holzer, Col Alton, Joel e la parete NO del Boè

Piz Boè : per i canali Holzer, Col Alton, Joel e la parete NO del Boè

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Licence

General

activities:
durations: 1 day(s)

quality: medium

Rating

4.3 / E2
D+ / S5

heights

elevation min/max : 2240 m / 3152 m

height_diff: +1100 m / -1800 m

height_diff_difficulties: 1200 m

slope: 800 metri a 45° 300 metri a 45°/50° 100 metri a 50°

description

Tour che permette di percorrere alcuni dei più bei canali di sci ripido nel gruppo del Sella, in modo particolare la discesa dei canali Holzer e Joel, che sono due itinerari che gli amanti di questo genere di discese devono fare.

Itinerario
Itinerario

Dal passo Pordoi con la funivia si sale al Sass Pordoi 2950 m, dove calzati gli sci si scende in direzione NE verso la forcella del Pordoi, poco prima di raggiungerla sulla sinistra inizia il canale caratterizzato da un imbuto che termina in una stretta gola, il canale porta il nome del primo alpinista che lo ha percorso in discesa: il famoso sciatore estremo sudtirolese Heini Holzer il 30 aprile 1972.
Il canale, 500 metri di dislivello presenta una pendenza costante attorno ai 45° con un tratto a 50°, nella parte centrale potrebbe in caso di poco innevamento o di ghiaccio essere necessaria una breve calata di 15 metri con ancoraggio sul posto sulla sinistra scendendo.
Usciti dal canale a quota 2400 m circa, si mettono le pelli e si risale la Val Lasties in direzione della forcella del Pordoi, poco prima di raggiungerla si rimonta a sinistra un ripido pendio giungendo alla base della dorsale S-Ovest del Piz Boè che si sale per il sentiero estivo quasi sempre spallando gli sci fino alla vetta.
Dalla cima si passa tra il rifugio e il ripetitore e si scendono i pendii a sinistra raggiungendo in diagonale verso destra la forcella dei Cacciatori 3110 m, si scende ora direttamente a sinistra su bei pendii 35°/40° fino a imboccare uno stretto canalino 45° che attraversa il salto di roccia che delimita la parte bassa della parete N-Ovest, raggiungendo quindi il rifugio Boè 2871 m.
Dal rifugio si scendono a sinistra in direzione S i dolci pendii che immettono nel canale Col Alton che termina dopo 250 metri di dislivello con pendenza di 35°/40° ancora nella Val Lasties.
Si rimettono le pelli e si risale nuovamente la Val Lasties fino forcella del Pordoi 2829 m, si continua a sinistra aggirando il primo contrafforte sul versante N della cresta che porta alla punta Joel, fino a intersecare il primo canalino che scende dalla cresta, lo si risale per una cinquantina di metri e si è sulla forcella dove sul lato opposto scende il nostro canale.
Il canale 300 metri di dislivello presenta pendenze attorno ai 45° con l’entrata più ripida 50° per circa 50 metri, la cornice può risultare un problema e potrebbe essere necessaria una breve calata, nella parte finale il canale si restringe notevolmente per un breve tratto, superatolo si è sui bei pendii che scendono al passo Pordoi.

remarks

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Corda, piccozza, ramponi, imbrago, qualche anello di cordino

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • en
  • es
  • fr
  • eu
  • ca
  • de