Cima Soliva : da Vedello per il Lago di Scais

Cima Soliva : da Vedello per il Lago di Scais

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

View in other lang fr

Licence

General

route_types: return_same_way
activities:
durations: 1 day(s)

quality: medium

Rating

AD / S4

heights

elevation min/max : 1032 m / 2710 m

height_diff: +1680 m / -1680 m

orientations

E W S N

description

da Vedello 1032 m seguendo la strada, con alcuni tornanti, raggiungere Agneda 1228 m. Dopo il paesino si percorre tutta la piana; al suo termine seguire la strada che con numerosi tornanti raggiunge il muro della diga del Lago di Scais 1494 m. Costeggiandone il suo lato destro (SW) quasi in piano, arrivare all'imbocco della Valle di Vedello (a destra; SSW). Passata la vecchia teleferica delle miniere di uranio (tettoia), si continua in direzione del Pizzo del Salto 2665 m e si raggiunge la Baita Cornascio 1599 m. Proseguendo nei pressi della strada si arriva a quota 1780 m circa. Deviare allora nettamente verso E avendo per mira la torre rocciosa del Piz Cavrin 2547 m. A 1932 m si passa da un imponente masso. L'itinerario continua a salire per una ripida valletta (nettamente a sinistra delle rocce basali del Piz Cavrin 2547 m), in direzione ESE, raggiungendo i pressi della quota 2294 m (tratto più ripido). Seguire poi un vallone più aperto (compreso fra il Piz Cavrin e la quota 2647 m a destra e la Cima Soliva 2710 m a sinistra) con pendenze sempre sostenute. A circa 2350 m la pendenza diminuisce; raggiungere così la sella a destra della Cima Soliva (2570 m circa). Dalla sella alzarsi lungo la dorsale SW della Cima Soliva fin dove è possibile con gli sci poi a piedi. Per alcune facili, ma ripide roccette, si raggiunge l'ampia cima, dove ci sono 3 ometti monumentali.
Nota: arrivati al piede delle rocce sommitali, si può in alternativa percorrere verso destra una larga ed evidentissima cengia nevosa. Ove essa termina, si supera un brevissimo ma ripido salto di roccette, pervenendo sulla cresta ESE. Seguendola in pochi metri si è in vetta.

Discesa: per il medesimo itinerario.

La slanciata Cima Soliva 2710m versante N
La slanciata Cima Soliva 2710m versante N

remarks

Salita con buona resa (sviluppo relativamente ridotto), se non fosse per il tratto da Agneda fino alla ex teleferica dell'uranio. In compenso un buon dislivello; 1500 m minimo da Agneda, massimo 1700 m da Vedello.
Pendii molto sostenuti da circa 1900 m in su.

Tutto l'itinerario è potenzialmente esposto al pericolo di valanghe.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

ramponi e picozza.

external_resources

chi volesse, può visualizzare la panoramica ripresa dalla vetta (1.5 Mb), quì >>> http://www.alpen-panoramen.de/viewer.php?pid=3251

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • en
  • eu
  • ca
  • de
  • es