Monte Coglians : Da S

Monte Coglians : Da S

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Licence

General

route_types: return_same_way
activities:
durations: 1 day(s)

quality: medium

Rating

3.1 / E2
AD- / S4

heights

elevation min/max : 1350 m / 2780 m

height_diff: +1430 m / -1430 m

slope: molti tratti superiori a 35° ultimi 100 a 40°- 45°

orientations

E W S N

description

Salita:
Dal rifugio Tolazzi seguire la stradina diretta al rifugio Marinelli fino alla malga Moraret (al primo tornante è possibile prendere una scorciatoia nel bosco che raggiunge di nuovo la stradina poco prima della malga).
Qui abbandonare il vallone e risalire, con un traverso da destra verso sinistra, i ripidi pendii alle spalle della casera. Nel bosco riprende la stradina, che si segue con moderata pendenza fino a una curva a gomito (1776m), in prossimità del largo canalone del Ploto. Lasciare la strada ed entrare nel canalone. Per un canale di valanga stretto e piuttosto ripido si guadagna quota; in alto piegare a sinistra e, superando un ultimo tratto ripido, si esce su terreno aperto, a monte della fascia di rocce che sbarra alla base il grande canalone.
Da qui in poi rimanere sempre sul fondo del canalone, piuttosto ampio, che alterna strappi più ripidi a tratti più dolci fino a raggiungere una spalla, cui segue un tratto in falsopiano. Superare un tratto più ripido dove il canale si restringe (qui arriva da SE l'[[routes/47019/it/|itinerario dalla forcella Monumenz]] e il rifugio Marinelli). Dopo un nuovo tratto in falsopiano, la pendenza aumenta di nuovo fino ad un breve salto di rocce, che si supera a piedi al centro, oppure, con condizioni favorevoli, con gli sci ai piedi (meglio sulla destra). Segue un tratto di un centinaio di m molto ripido, da percorrere con attenzione (in caso di scivolata si finisce sulle rocce sottostanti). In prossimità del termine dell'ampio vallone portarsi sulla sinistra alla base di un grosso gruppo di rocce, comodo deposito sci. Da qui salire il ripido pendio SE per 80m fino alla cresta che si segue per poche decine di metri fino alla campanella di vetta.

Discesa:
Per la via di salita, con discesa entusiasmante lungo tutto il canalone. Con perfette condizioni di neve è possibile scendere direttamente dalla cima (40-45°, E2, OSA).

remarks

Periodo: febbraio-aprile

Note ambientali: Itinerario di gran classe, probabilmente uno dei più belli delle Alpi Orientali. Discesa sostenuta nella parte alta, poi sempre ripida ed entusiasmante fino alla fine del canalone.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Piccozza e ramponi utili

Associated routes

Associated articles

Associated books

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • en
  • es
  • fr
  • eu
  • ca
  • de