Schijenstock : Sperone SE - Via Diretta

Schijenstock : Sperone SE - Via Diretta

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Map

  • Swisstopo - 37 - Brünigpass
  • Swisstopo - 255 - Sustenpass
  • Swisstopo - 1231 - Urseren

Licence

General

route_types: loop
activities:
durations: 1 day(s), 2 day(s)
rock_types: granit
configuration: face

quality: medium

Rating

TD  
6a+ > 6a+

    III    P2 

heights

elevation_max: 3160 m

gear

glacier_gear: crampons_spring

orientations

E W S N

route_history

A.Bannholzer, P.Betschart, E.Gross -1979

description

La via diretta è una classica che presenta passaggi omogenei; è una bella salita dal discreto sviluppo, purtroppo spezzata dalla cengia mediana di blocchi e sfasciumi, che toglie all'ascensione una certa continuità. Per il resto prevalenza di diedri estetici e fessure da dulfer ben proteggibili .
L'attacco varia a seconda delle stagioni; ultimamente il livello del piccolo ghiacciaietto basale è sceso al punto che esso è quasi scomparso. Di conseguenza l'attacco è particolarmente infido, perché collocato in una zona di rocce lisciate, polverose e in parte rotte, sulle quali è difficile posizionare protezioni decenti. Questo problema ormai affligge buona parte delle vie delle Alpi situate in aree glaciali, Monte Bianco in primis. In alcune annate le condizioni sono talmente avverse che superare l'attacco è pressoché impossibile. In questo caso si tratta solo di una ventina di metri scabrosi; per il resto la via si dipana con regolarità

288986
288985

Avvicinamento

Dalla diga si sale per bel sentiero tracciato alla Bergseehutte (2370 m) in circa un'ora e mezza; dal rifugio si salgono prati e gande in direzione dell'evidente parete sud, superando al termine un ripido nevaio. L'attacco è collocato alla base dello sperone centrale, poco a sinistra del punto più basso. Nome alla base. Dal rifugio un'ora e mezza; 4-5 ore per la via; tre ore abbondanti per tornare all'auto.

Via

Da completare...
Vedere schizzo.

Discesa

Giunti in vetta si svolta decisamente a destra (est) scendendo per sfasciumi a un colletto; con facile arrampicata e due brevi calate in doppia si perviene alla base della parete e di qui al rifugio e alla diga.

remarks

  • 13 lunghezze
  • difficltà: VI+ (obbl).
  • Impegno: via superiore ai 300m, ambiente severo e lungo avvicinamento; ritirata non sempre veloce
  • Attrezzatura: via alpinistica con protezioni tradizionali, mediamente proteggibile, con protezioni più rade, ma voli senza conseguenze (R2)
  • Accesso stradale: Milano- Chiasso- Bellinzona- traforo del Gottardo- Goeschenen ­ bivio a destra per la Goeschenental ­ parcheggio al termine della strada presso la diga 1797 m
  • Logistica: Bergseehutte, 2370 m, tel 0041 41 8851435

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

una scelta di dadi e friends. Ramponi a inizio stagione.

external_resources

Urs Loetscher, Granit 1, 1995

Associated routes

Associated articles

Associated books

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • es
  • ca
  • eu
  • en
  • de
  • fr