Spilauer-Gratli : Da Biel per la Geissgratli e Chinzig-Chulm

Spilauer-Gratli : Da Biel per la Geissgratli e Chinzig-Chulm

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Map

  • Swisstopo - 38 - Panixerpass
  • Swisstopo - 246 - Klausenpass
  • Swisstopo - 1172 - Muotatal

Licence

General

route_types: traverse
activities:
durations: 1 day(s)

quality: medium

Rating

2.3 / E1
PD+ / S3

heights

elevation min/max : 1160 m / 2303 m

height_diff: +1100 m / -1470 m

orientations

E W S N

description

Da Biel m 1626 (arrivo del 2° tronco della mini funivia di Burglen nella Schachental) si segue verso N il tracciato pedonale che passa dalla partenza della nuova seggiovia, poco dopo quest’ultima si piega verso SE e per i bei pendii dell’Unt. Gisleralp si raggiunge la Geissgratli per un comodo passaggio non troppo ripido (ci si può arrivare comodamente anche da Spiringen.Si percorre la cresta a ritroso,direzione NW, passando da Chinzig-Chulm (piccolo baitello) m 2073.Da qui perdere leggermente quota verso N e poi nuovamente verso NW con l’itinerario più remunerativo tra conche e dossi. Giunti nell’ultima valletta chiusa a N dalla parete del Rossstock con un lungo traverso ascendente sotto le parete dello stesso si raggiunge il cocuzzolo, a sinistra della sella, dello Spilauer-Gratli m 2303.
La discesa sul versante opposto è ripida e continua per 450 m di dislivello fino allo Spilauersee.Qui giunti si ripella per salire in direzione SW verso l’Hagelstock, m 2181, con percorso intuitivo (dal laghetto è visibile solo l’anticima).
DISCESA: dalla cima scendere a NW verso Schon Chulm, quindi dopo un tratto pianeggiante si prosegue verso N sotto le pendici del Diepen. I pendii fino alla baita Rotenbalm, m 1815, sono discontinui nella pendenza. Dalla baita direttamente verso N sotto il filo della teleferica tennendo alla propria sinistra le rocce del Dibistock alla fine delle quali bisogna tagliare nettamente verso W.
Appena possibile ci si tuffa nuovamente verso N percorrendo un pendio tra due fasce di bosco. La sciabilità di questo tratto è condizionato dalla quantità di neve che deve essere veramente abbondante per coprire la fitta boschina presente. A 1360 m di quota circa si incrocia una mulattiera che indica il percorso, prevalentemente con direzione NE, fino a Chappeliberg m 1160 ca.

remarks

Itinerario non particolarmente complesso che potrebbe essere accorciato salendo da Biel direttamente al Chinzig-Chulm. La discesa su Chappeliberg è stata decisamente inferiore per continuità e ripidità rispetto le attese. Anche questo itinerario si porta dietro il retaggio dei numerosissimi errori di valutazione della guida del CAS Zentralschweiz ediz. 1999, che mediamente ha sopravalutato di 2 o 3 gradi numerosissime salite e che l’edizione nuova non ha ancora completamente corretto.
La discesa su Chappeliberg va percorsa solo con abbondante innevamento.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Associated routes

Associated articles

Associated books

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • fr
  • es
  • eu
  • ca
  • de
  • en