Corna di Medale : Via Milano 68

Corna di Medale : Via Milano 68

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Map

  • Swisstopo - 48 - Sotto Ceneri
  • Swisstopo - 297 - Como

Licence

General

activities:
durations: 1 day(s)

climbing_outdoor_type: multi

configuration: face

quality: medium

Rating

ED  
7a+ > 6a

  A1    III    P1 

heights

elevation min/max : 450 m / 1020 m

height_diff_up: 500 m

height_diff_difficulties: 350 m

difficulties_height: 600 m

orientations

E W S N

route_history

T.Nardella, E.Pagani - 1968
Grandioso itinerario aperto da un grande dell’alpinismo degli anni ’60, insieme a Ettore Pagani, meno noto al pubblico, tragicamente scomparso qualche anno fa in Niger, a causa dello scoppio di una mina.

description

Grandioso itinerario aperto da un grande dell’alpinismo degli anni ’60, Tiziano Nardella, insieme a Ettore Pagani. Celebre il tiro del cosiddetto diedro bianco; molte cordate, per evitare la parte alta, sono solite deviare sulla Gogna prima della sosta del quinto tiro.
Rispetto al tracciato originale, la via è stata riattrezzata a fix nel 2001-02 dallo stesso Pagani, con Nicolò Berzi e Alessio Viola, cercando di eliminare i tratti in artificiale, che inizialmente erano molti, a favore della libera. Il risultato è che alcuni passaggi sono diventati obbligatori.

223258
223259

Avvicinamento

Attraversare Laorca, superare il cimitero e l’ex osteria da Zaccheo. Seguire la strada di servizio fino a un bivio, dove essa termina. Abbandonato il sentiero che sale alla Medale seguire la traccia pianeggiante che costeggia la parete fino ad arrivare nel settore sinistro. Risalire per ghiaioni e arbusti fin sotto la parete, nei pressi di una vecchia croce in ferro. Una corda fissa agevola il raggiungimento dell'attacco.

Via

11 lunghezze per 360m
Cf. Schizzo

Discesa

  • A piedi per il sentiero che scende a Laorca (dalla cima svoltare a destra, viso a monte). Se in inverno c’è molta neve è più conveniente scendere dall’altra parte, verso Rancio, e traversare sotto la parete per ricongiungersi all’itinerario di salita.
  • Possibile la discesa con 7 doppie attrezzate, non tutte sul percorso di salita.

gear

2 corde 60m
15 rinvii
1 staffa eventuale

external_resources

Associated routes

Associated articles

Associated books

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • fr
  • eu
  • ca
  • en
  • es