Ortles : Pleisshorngrat (via dei meranesi / meranerweg)

Ortles : Pleisshorngrat (via dei meranesi / meranerweg)

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Map

  • Swisstopo - 2260 - Müstair Süd

Licence

General

route_types: traverse
activities:
durations: 1 day(s)
configuration: edge

quality: medium

Rating

PD   2  M2    III    P1 

heights

elevation min/max : 1605 m / 3905 m

height_diff: +2300 m / -2300 m

height_diff_difficulties: 1645 m

difficulties_height: 2260 m

gear

glacier_gear: glacier_safety_gear

orientations

E W S N

route_history

La Meranerweg/via dei meranesi, attrezzata dal cai Merano nel 1910, nel 2004 è stata segnata con bolli rossi e sistemata con qualche fune ed una scaletta sul passaggio di V (spesso bagnato) dal CNSAS di Trafoi, dalla sez. meranese del CAI e dal soccorso GdF.
Ciò facilita di molto la salita originalmente classificata impegnativa dalle guide cai.

description

Dal rifugio Borletti m 2188 raggiungibile dalla località tre Fontane / Drei Brunner 1605, si segue verso E per circa 10 minuti il sentiero n18 per il rifugio Pajer, raggiunto un masso con due ometti e la scritta Meranerweg, si devia a destra. Seguendo i segnavia si raggiunge la base dell’evidente cengia-canale che percorsa da sinistra a destra sbuca sulla sommità dello sperone soprastante al rifugio. Seguire ora agevolmente il crinale Stickle Pleiss seguendo i segnavia in direzione SE . Superati numerosi e divertenti passaggini e traversi a tratti esposti ma sempre ben percorribili, si raggiunge la lapide marmorea che ricorda la prima salita, posta alla base del bel triangolo roccioso della Pleisshorn m 3155. Immediatamente alla sua sinistra dopo un breve traverso si sale ripidamente una placca alla destra di un canale di detriti e rocce rotte un po' delicata facilitata da una cordina metallica che riporta in cresta. Persa un po' di quota si attraversa a destra su tracce raggiungendo il vertiginoso passaggio chiave a picco sulla vedretta bassa dell'ortler (originalmente V grado spesso bagnato) facilitato da una breve scaletta metallica. Continuando su sfasciumi e roccette sull’ampio moranenhang raggiungiamo la visibile palina a quota 3200m . Poco oltre su ganda e terreno piu facile raggiungiamo il crinale seguente (qui si incontra il primo sole e la vista sul rifugio Pajer e le creste della via normale sono impareggiabili!) ed il ghiacciaio a 3400m circa. Obliquando delicatamente verso dstra ( S )raggiungiamo una baracca militare ai piedi della quota 3619e di seguito,seguendo grossomodo lo spartiacque a picco sulla vedretta bassa dell’ortler, passiamo presso un piccolo e bellissimo laghetto glaciale a ridosso della cresta dove pieghiamo a NE. Con percorso intuitivo si evitano alcune zone crepacciate per raggiungere (a quota 3700 circa) la traccia della via normale proveniente dal rifugio Pajer m 3020. Tutta la via generalmente si percorre slegati ad eccezione del tratto finale (dai 3300 circa), puo tuttavia essere utile l’imbrago con cordino e moschettone per assicurarsi alle cordine ed agli infissi in loco in caso di verglass oltre al casco vivamente consigliato.
Discesa: per la stessa via oppure lungo la via normale attraverso il bivacco Lombardi m 3318 ed il rifugio Pajer m 3020 dove per comodo sentiero si ritorna al rifugio Borletti m 2188.

remarks

Renumerativa cavalcata di creste con scorci eccezionali sui versanti N del gruppo Ortles-Turwieser-Trafojer
é possibile rientrare lungo la stessa via qual'ora non si voglia affrontare la via normale per il rif. Pajer, con attenzione a qualche sasso di troppo (cosa normale per una via poco frequentata che sta però prendendo piede dopo la sistemazione!). Vista la complessità del percorso é basilare intraprendere la salita solo con condizioni di ottima visibilità.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Per la prima parte in roccia è sufficente l'imbrago ed un cordino con moschettone, sui pendii finali corda ed attrezz. normale da ghiacciaio.

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr