Wildstrubel : Da Sunnbuel per il Wildstrubel Gletscher e canalone N

Wildstrubel : Da Sunnbuel per il Wildstrubel Gletscher e canalone N

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Map

  • Swisstopo - 41 - Col du Pillon
  • Swisstopo - 263 - Wildstrubel
  • Swisstopo - 1267 - Gemmi

Licence

General

activities:
durations: 1 day(s)

quality: medium

Rating

4.1 / E2
D / S4

heights

elevation min/max : 1934 m / 3243 m

height_diff: +1750 m / -1750 m

orientations

E W S N

description

Salita

Posteggiare a Kandersteg nel parcheggio della funivia che sale a Sunnbuel. Dalla stazione di monte, m 1934, scendere qualche metro lungo la stradina innevata che va al Berghotel Schwarenbach, m 2060,che si raggiunge dopo circa 1 ora. Proseguire verso S nella valletta di fronte all’albergo, su terreno poco inclinato, si lascia a sinistra l’itinerario per il Rinderhorn e si scende di qualche metro sul ghiacciato Daubensee (il luogo è funestato dalla presenza di tralicci dell’alta tensione). Lo si attraversa interamente verso S. Sono ben visibili gli impianti e le strutture alberghiere del Gemmipass che si lasciano a sinistra (direzione di marcia).
Si piega progressivamente verso W per attraversare il piatto Lammerenboden ai piedi del Daubenhorn. Sul fondo della spianata, appollaiato su uno spalto roccioso è ben visibile il rifugio Lammeren. Lo spalto roccioso lo si vince percorrendo i pendii piuttosto a sinistra della gola che lo incide, seguendo il percorso estivo palinato per il rifugio stesso. A circa 2400 m di quota si lascia sulla destra il percorso per il rifugio ed a sinistra quello per lo Schwarzhorn si aggira in direzione W-N il roccioso versante SW del Lammerenhorn per raggiungere il Wildstrubelgletscher. Il nodo roccioso che lo divide in due lo si aggira a destra salendo (più facile).
A circa 3000 m di quota si punta decisamente verso W su pendenze sempre più docili, e senza necessariamente passare dalla sella tra la cima W e quella Centrale si raggiunge la piattissima Westgipfel sormontata da una croce con libro di vetta.

Discesa

Dalla cima si scende in direzione N lasciando leggermente a destra la depressione quotata m 3157, ci si affaccia in breve sullo spettacolare e ripido canalone N, Lenk è visibile in modo vertiginoso 2000 m più in basso. Meglio stare un po’ a sinistra anche se il pendio è leggermente più ripido ( oltre 40°). Dopo 400 m di dislivello dritti come un pino si giunge sull’Ammertengletscher, qui si piega verso NE per divallare su pendii meno ripidi sin circa quota 2470 m , quando si incrocia l’itinerario di discesa su Lenk, qui si ripella per risalire 400 m di dislivello fino al Fruestuckplatz un passaggio sull’Ammertengrat m 2870 ca.. Il passaggio è individuabile grazie ad una piccola croce che spunta su un sasso pochi metri sotto.
Il fruestuckplatz permette di accedere al bacino di Engtstligenalp facilmente se ben innevato ( leggermente esposto), con poca neve non è detto che si possa attraversarlo con gli sci ai piedi.
Le discese su Engstligenalp sono diverse e tutte interessanti. Forse la più bella è quella che percorre lo Strubelgletscher verso NW stando sulla destra orografica dello stesso per circa 150 m di dislivello, quindi ci si tuffa sui ripidi pendii esposti a N (flyschweng) con tratti superiori a 30-35° di inclinazione ( solo con ottime condizioni di innevamento). Dopo 600 m di dislivello si approda sulla grande piana di Engstligenalp, puntare agli impianti dove una manovia permette di raggiungere la piccola funivia che porta in valle senza faticare.
Postale di linea collega la stazione di valle con Adelboden.

remarks

Itinerario che richiede un discreto impegno; grande sviluppo e pendii facili in salita da S, ripido ed articolato il versante N. La discesa del Canale N della Westgipfel e sul limite dell’S5 in discesa almeno per i primi 100 m; comunque complessivamente è un S4 sostenuto, l’orientamento non è particolarmente complicato,ma comunque è necessario un tempo perfetto per compiere interamente la traversata senza incorrere in tribolazioni. Il versante di discesa non è esente dal pericolo di valanghe.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • fr
  • es
  • eu
  • ca
  • de
  • en