La Pala : da Sfazù per la Val Mera con discesa dallo Scispadus

La Pala : da Sfazù per la Val Mera con discesa dallo Scispadus

{{detailsCtrl.documentService.document.associations.images[0].locales[0].title}}

Application mobile

View off-line all information from this route on the Camptocamp mobile application.

Associated waypoints

Map

  • Swisstopo - 44 - Passo del Maloja
  • Swisstopo - 269 - Passo del Bernina
  • Swisstopo - 1278 - La Rösa

Licence

General

route_types: traverse
activities:
durations: 1 day(s)

quality: medium

Rating

3.1 / E2
PD+ / S4

heights

elevation min/max : 1622 m / 3169 m

height_diff: +1550 m / -1550 m

height_diff_difficulties: 40 m

slope: per brevi tratti pendenze attorno a 40° circa

gear

glacier_gear: glacier_safety_gear

orientations

E W S N

description

Salita

Da Sfazù 1622m, seguire la comoda carrozzabile che in direzione NE si inoltra nella Val da Camp. Si oltrepassano gli alpeggi di Salva e Salina 1890m per raggiungere in circa un'ora Lungacqua ove sorge il Rifugio Saoseo 1985m.

Variante

In alternativa, specie quando detta carrozzabile è priva di neve, si può seguire un'altra carrozzabile che si diparte dalla strada del Bernina circa 500m prima di Sfazù. Tale strada diventa dopo circa 2km un comodo sentiero (quasi sempre tracciato dalla motoslitta del gestore del Rifugio) che seguendo il lato opposto della valle (sinistra orografica) raggiunge Salina, indi Lungacqua.

Dal Rifugio, attraversato il ponte antistante, si sale in direzione NW lungo la Val Mera, seguendo dapprima un'ampia carrozzabile; oltrepassato il bosco si continua per il fondovalle (ora più stretto) fino ai piedi della Cima di Cardan ove la valle presenta un ripido scalino (Roan); si scavalca detto scalino sia sulla sinistra, che sulla destra (più ripido, consigliabile per la discesa). Raggiunta la piana di Roan (palina indicatrice e laghetto) si supera l'ultimo salto verso il Pass da Val Mera, attraversando il ripido pendio sulla sinistra (attenzione in caso di neve dura o condizioni pericolose).
Giunti al Pass da Val Mera 2671m sulla cresta di confine, si prosegue in direzione E e, passando per la quota 2863m, si pone piede sul bonario Vadreit da Camp. Ora per salire alla La Palaci sono due possibilità:
Proseguire al suo centro risalendolo completamente fino alla bocchetta di quota 3031m; dalla bocchetta in direzione NE si risalgono senza problemi i pendii finali della Pala raggiungendo la cresta W. In base all'innevamento la vetta si raggiunge togliendo gli sci per alcuni tratti,
Più sciistica, in vista del colletto di quota 3031m (a circa 3000m), svoltare a sinistra e salire alla sella di quota 3126m a N de La Pala,(gli ultimi 20/30 metri di dislivello sono abbastanza ripidi).

Dalla sella continuare abbastanza in piano e brevemente con gli sci ai piedi. Il più delle volte gli sci si lasciano qui; si continua a piedi appoggiando un poco sulla destra rispetto alla cresta per raggiungere facilmente la cima.
Questo tratto, con condizioni della neve molto favorevoli (spallegiando gli sci in salita) può essere sceso con gli sci ai piedi dalla vetta (terreno esposto).

Paradisin_Pala
Paradisin_Pala

Discesa

Con condizioni sicure, dall'evidente sella di quota 3031m tra il Corn da Camp a SW e La Pala a NE, scendere il primo tratto di circa 50m di dislivello (ripido e stretto); in seguito si allarga il vallone. Esso permette una fantastica discesa di circa 800m di dislivello su pendenze ideali. Al termine del vallone a circa quota 2200m, si può tagliare verso S direttamente verso l'Alpe di Campo (che si raggiunge scendendo il ripido bosco soprastante) o proseguire verso il Lago di Val Viola e rientrare al Rifugio Saoseo chiudendo l'anello, seguendo il sentiero estivo.

remarks

  • Gita fattibile in giornata.
  • Sviluppo comunque notevole 11,1km da GPS salendo dalla Val Mera!
  • La discesa per lo Scispadus va affrontata solo con neve sicura.

Sensitive areas
There are sensitive areas on this route. Please refer to the map.

gear

Ramponi e picozza per fare la cima, consigliati anche in caso di neve dura per l'ingresso nel vallone del Scispadus.

external_resources

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • fr
  • es
  • eu
  • ca
  • de
  • en