Pizzo Lucendro : Traversata Realp-Hospental per il lago del Lucendro
{{ '2007-01-20' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Pizzo Lucendro : Traversata Realp-Hospental per il lago del Lucendro
{{ '2007-01-20' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

quality: medium

Rating

2.3
PD+

heights

height_diff_up: 1450 m

Access

access_condition: cleared

snow

elevation_up_snow: 1540 m

elevation_down_snow: 1480 m

participants

Edoardo Satiro, Marino Schiavon, Giuseppe ed Io.

weather and conditions


Tempo splendido, alcuni modesti passaggi nuvolosi prima delle undici.In cima caldo e assenza di vento. Visibilità eccezionale dal Disgrazia alla Jungfrau.


Partenza e arrivo con gli sci ai piedi.Qualità della neve variabile. Una serie di concause legate alla pioggia, caldo e vento fortissimo hanno levigato e completamento gelato i primi 3 cm. del manto nevoso tra ca. 2300 e 2650 m. di quota rendendo pericolosissima sia la salita che la discesa anche su pendii di modesta inclinazione. Il fenomeno è stato riscontrato su pendii esposti da ovest a nordest in più località di quest'area montuosa. Sopra i 2700 la neve benchè dura aveva un ottimo "Grip". Sotto i 2300 di quota neve disomogenea nel consolidamento superficiale, ma comunque sciabile. Osservate alcune valanghe di modesta entità di neve bagnata ed una a lastrone. Nessun segno della neve che avrebbe dovuto mettere giù il 19/01.

timing

5 ore e 15 minuti per la sola salita compreso soste.

personal comments

La traversata compiuta non era proprio quella in progetto che prevedeva una discesa che lambendo il versante est dello Stegenhorn e del Sirvenbenhorn avrebbe dovuto raggiungere il Winterhorn per poi fiondarsi su Realp attraverso il Winterplanggen ed il Wallenstafel, purtroppo non c'erano le condizioni giuste, ma cosa c'era oggi in condizioni ottimali?
Il pericolosissimo fenomeno riscontrato oggi sul manto nevoso, fortunatamente non comune, e la temperatura nordafricana richiede qualche riflessione per i giorni a venire. Un'ipotesi accreditata è trascorrere il prossimo WE a Portofino altrettanto pericoloso, ma più romantico. Contemporaneamente acquistare una tavola da Surf per diversificare in prospettiva di un crollo della "borsa neve".

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • en
  • es
  • fr
  • eu
  • ca
  • de