Esplorazione dell'itinerario per l'Helsenhorn da San Domenico
{{ '2017-07-15' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Esplorazione dell'itinerario per l'Helsenhorn da San Domenico
{{ '2017-07-15' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Elevation profile

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

condition_rating: good

partial_trip: yes

quality: medium

Download track as

Rating

F     I 

heights

elevation min/max : 1320 m / 3020 m

height_diff: +2000 m / -2000 m

length_total: 25.5 km

snow

elevation_up_snow: 2900 m

elevation_down_snow: 2900 m

snow_quality: average

avalanche_signs: no

participants

participant_count: 1

domenico

route_description

Partenza da San Domenico. Per ridurre un poco l'itinerario, al posto di arrivare al rifugio Arona e proseguire per il Lago del Bianco, ho preso per la Balma, il Pian dul Scricc per raggiungere il Pian d'Erbioi. Non raggiunta la vetta, ma terminata l'escursione di fronte al ghiacciaio dell'Helsenhorn poco sotto la Cima delle Piodelle.

weather and conditions


All'inizio della mattinata un grosso cumulo copriva la parte ovest delle cime del Veglia, ma per il resto della giornata, prevalenza sereno con lievi velature. Tutta la giornata è stata piuttosto ventosa e soprattutto dal passo del Boccareccio è stato necessario coprirsi almeno con un pile.

timing

Partenza da San Domenico alle 8:30. Arrivo al passo del Boccareccio intorno alle 11:35 e alle 13:00 di fronte al ghiacciaio sotto la Cima delle Piodelle.

personal comments

Terza uscita dell'anno nella zona del passo del Bocareccio. Dopo l'escursione della settimana scorsa alla Cima delle Piodelle ho voluto capire un po' meglio l'itinerario normale per raggiungere l'Helsenhorn. Fino alla base del ghiacciaio non ci sono grosse difficoltà. Dal passo tenere un po' la propria sinistra, seguire la cresta senza prendere per la Cima delle Piodelle. Cercare di intuire un pò la strada senza contare troppo sugli ometti, che comunque sono presenti, spesso come lunghe pietre poste verticalmente. Appena individuato il nevaio cercare di prenderlo al centro. Ho potuto percorrere il nevaio senza l'uso dei ramponi ma sono state molto utili le bacchette.

Al ritorno verso il passo del Bocareccio ho incontrato una coppia di stambecchi, probabilmente un maschio e una femmina.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr