Strahlhorn : Via Normale dalla Britanniahütte
20 - {{ '2017-05-21' | amDateFormat:"Do MMMM YYYY" }}

Strahlhorn : Via Normale dalla Britanniahütte
20 - {{ '2017-05-21' | amDateFormat:"Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: crowded

quality: fine

Rating

2.3
PD+

heights

elevation min/max : 1810 m / 4190 m

elevation_access: 2989 m

height_diff: +1400 m / -2600 m

Access

access_condition: cleared

lift_status: open

hut_status: open_guarded

snow

elevation_up_snow: 1860 m

elevation_down_snow: 1860 m

snow_quantity: excellent

glacier_rating: easy

avalanche_signs: no

participants

Edoardo Satiro, GLENDA.

route_description

Quello descritto nella pagina itinerario, passando in salita dalla cresta dell'Adlerpass ed in discesa direttamente lungo un corridoio della seraccata a destra della quota 3954.

weather and conditions


Splendido, assoluta assenza di vento in vetta, cielo terso senza una nuvola, visibilità eccezionale. Temperatura gradevole fino alle 12:00 poi progressivo rialzo. Clima marittimo quasi soffocante durante la risalita al rifugio alle 14:30 ca.


Innevamento più che sufficiente per scendere fino a Saas-Fee lungo le piste; gli sci si tolgono circa 50 m di dislivello sopra la stazione di valle del Felskinn.
Sul ghiacciaio neve nuova di venerdì 19, circa 15 cm che diventavano un po’ più di 20 oltre i 3600 m di quota. Il vento ha modificato poco le condizioni del manto come pure la temperatura che ha solo leggermente appesantito e reso meno scorrevoli i cristalli sotto i 3500 m di quota.
La neve non ha mai ceduto per tutta la discesa fino a Saas-Fee.

timing

1°gg 40 min; 2°gg 5 h ca. di sola salita compreso soste.

access_comment

La funivia Felskinn fa una corsa al giorno alle ore 16:30; il sabato e la domenica ne aggiunge una alle 7:30.
Prezzo 40 CHF (obbligatorio, vale per andata e ritorno).

hut_comment

Rifugio molto ben rinnovato e servizio molto efficiente.
Deficitari il numero di servizi igenici a disposizione.
Sulla qualità del cibo giudizio non esprimibile da un Italiano.

personal comments

Non credo che avrei potuto desiderare una condizione migliore per accompagnare mia figlia su questo itinerario che ho snobbato per 34 anni dopo la visita del 1983, 23-24-25 Aprile. Ieri ho riletto il report scritto rigorosamente a mano di quei tre giorni(il giurassico di camtocamp) che furono un passo avanti nella costruzione della mia esperienza scialpinistica nonostante il tempo variabile/brutto che accompagnò la mini vacanza. Il ricordo come si può immaginare avrebbe avuto notevoli lacune se non avessi scritto; tant’è che raccontavo a Glenda che l’accesso al ghiacciaio dalla Britannia mi sembrava più corto nell’83 invece nel report scrivevo di essere sceso per circa 100 m tanti quanto sono quelli di oggi.
Dopo tanti anni devo riconoscere che la bellezza dell’ambiente è rimasta intatta. Ma il vero valore aggiunto di questa gita è stato l’essere qui con mia figlia che nell’83 non era nemmeno nei pensieri e anche se avessi posseduto il dono della “lungimiranza” non credo che avrei potuto prevedere questo accadimento. Aver condiviso con Lei la sua gioia, stanchezza, agitazione è stata un’esperienza che anche questa volta mi ha fatto fare un passo avanti in un’altra attività della vita, più importante di quella dell’83, l’attività di genitore che, come per la conoscenza delle valanghe, non si è mai imparato abbastanza.
L’entusiasmo di Glenda per questa esperienza, per essere lì, spero diventi la mia nuova motivazione che incentivi il desiderio a continuare con questa attività che ha sempre stimolato la mia fantasia nella ricerca di nuove ed accattivanti traguardi.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr