Geisshorn: Arête SW
{{ '2016-10-30' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Geisshorn: Arête SW
{{ '2016-10-30' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

quality: medium

Rating

PD     II 

heights

elevation_max: 3740 m

elevation_access: 2788 m

height_diff_up: 962 m

snow

avalanche_signs: danger_sign

participants

andreamilano, elke

route_description

Naters - Belalp. Fusshornbiwak. Driestgletscher. Sella 3.581 m.

weather and conditions


Cielo terso. Forte irraggiamento solare nelle ore più calde.


Il primo giorno avvicinamento, da Belalp, al Fusshornbiwak - bivacco molto accogliente. Più o meno all'altezza del bivacco inizia l'innevamento.
Il giorno seguente abbiamo tentato l'ascesa al Geisshorn. Inizialmente c'erano ca. 20 cm di neve. A ca. 2900 m inizia il ghiacciaio. Sul pendio ripido che segue bisogna prestare attenzione ai crepacci, sono coperti da neve e non ben visibili. All'uscita dal pendio abbiamo contornato ad est uno sperone di roccia e siamo arrivati sul Driestgletscher. Con un'ampia curva si sale sulla parte alta del ghiacciaio - attenzione, un paio di crepacci belli nascosti dalla nevicata recente.
Ci abbiamo messo molto più tempo del dovuto, in quanto tutto l'itinerario era da tracciare (sul ghiacciaio ca. 30-40 cm di neve fresca). Giunti alla sella tra Rotstock e Geisshorn abbiamo deciso di rinunciare alla cima, per mancanza di tempo. Numerosi rumori di assestamento, nella parte alta fortunatamente non su pendenze che permettono valanghe. Nella parte bassa però qualche pendio che creava timori.

Rientro in tempo per l'ultima funivia da Belalp.

avalanches

Numerosi rumori di assestamento.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • es
  • de
  • ca
  • eu
  • en
  • fr