Cima di San Iorio: da Dongo A/R per la Valle Albano in MTB
{{ '2015-11-29' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Cima di San Iorio: da Dongo A/R per la Valle Albano in MTB
{{ '2015-11-29' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Elevation profile

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: some

condition_rating: excellent

quality: medium

Download track as

heights

elevation min/max : 151 m / 2050 m

elevation_access: 200 m

height_diff: +1900 m / -1900 m

length_total: 39.624 km

Access

access_condition: cleared

hut_status: closed_hut

participants

Paolo Recalcati, Giuly

route_description

Gravedona-Dongo-Stazzona-Garzeno-Brenzeglio-Rif.Giovo-Cima S.Jorio e ritorno

weather and conditions


Sereno con leggere velature al mattino, +3° alla partenza, vento debole, mite al riparo dal vento


Ottime, secco e asciutto ovunque, 3-4 pozze di acqua ghiacciate sopra i 1600m che si passano con la bici a mano, qualcuna anche in sella rischiando un po' il volo.

timing

9.00/6h15' in totale, 3h45' per la salita

personal comments

Saliti per l' itinerario di discesa via Garzeno - Ponte delle Seghe - Brenzeglio - Rif. Giovo . Si cercava una gita riparata dal vento e possibilmente al sole viste le temperature non proprio ciclistiche, questa salita l' avevamo gia addocchiata scendendo a Luglio e faceva al caso nostro : al sole e riparata almeno fino a 1700m, ripida e sconnessa per cui da velocita' ridotte sia in salita che in discesa. E' comunque un bel challenge, dai 900m la strada diventa sterrata/cementata e sempre piu' sconnessa fino al Rif. Giovo, sopra i 1100m e' anche abbastanza ripida e in alcuni tornanti e rampe pietrose si e' costretti a spingere la bici piu' che altro per non rischiare una vergognosa caduta in salita per il terreno molto sconnesso. Tutto sommato la bici si spingera' in totale un centinaio di metri di dislivello e un km di sviluppo non continui pero', il biker allenatissimo e magari con una full potrebbe riuscire a stare in sella per tutta la salita, di sicuro ci vuole una bella gamba considerando anche i primi 700m su asfalto partendo dal lago. Discesa tutta offroad dalla cima fino a 900m, poi asfalto fino a Germasino e li' si imbocca la mulattiera (segnavia bianco e rosso) che scende a Dongo tagliando i tornanti della strada secondaria fatta in salita. In totale si fanno circa 1500m di fuoristrada su 1850m con qualche saliscendi, la salita e' piu' corta di 11km che salendo dal Rifugio Mottafoiada, ma data la pendenza e il terreno sconnesso non si guadagna granche' in termini di tempo.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • es
  • ca
  • fr
  • en
  • de
  • eu