Breithorn Centrale: dal Colle del Breithorn
{{ '2015-05-17' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Breithorn Centrale: dal Colle del Breithorn
{{ '2015-05-17' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: crowded

condition_rating: good

quality: medium

Rating

3.1
PD-

heights

elevation_max: 4159 m

elevation_access: 3450 m

height_diff: +710 m / -710 m

Access

access_condition: cleared

lift_status: open

hut_status: open_guarded

snow

elevation_up_snow: 3450 m

elevation_down_snow: 3450 m

glacier_rating: easy

participants

CARLO FEDELE BARRI, io + Giorgio + Fabio

weather and conditions


Sereno, qualche cumulo verso Valtournenche verso il pomeriggio + 4 + 10 a valle


Ottime Meteo, Buone/ottime neve

location | altitude | orientations soft snow total snow comment
Cervinia 0 cm 0 cm Si parte 50 m dal parcheggio con un solo stacca di 10 m più sopra
Cime Bianche 0 cm 150 cm primaverile ben sciabile
Pl. Rosà 5 cm 200 cm
Breithorn 15-20 cm 200 cm farinosa primaverile

personal comments

Erano alcuni anni che non tornavo a Cervinia dopo che ci ero stato a fare lo skipass internazionale ed avevo osservato il Breithorn dal Piccolo Cervino. Così siamo tornati nella bella Valtournenche .
Pochi minuti appena fuori dall’autostrada , arrivi al bel paese di Antey St. Andrè 1074m dove il Cervino ti appare subito maestoso con tutta la sua imponenza.

Arrivati a Cervinia non abbiamo voglia di sbattimenti, qualcuno parte poco sopra il parcheggio, ma guardando quanto è lontano il Plateau Rosà decidiamo di salire in funivia 21 Euro non sono un esagerazione rispetto alla concorrenza.
Arrivati ai 3480 di Pl. Rosà scendiamo circa un 50 metri per poi riprendere a salire dalle piste che fortunatamente sono ancora praticamente non preparate così che l’ambiente risulta più alpinistico.
Passato il Colle del Breithorn entri in totale ambiente nel Breithorn Plateau dove sembra di essere in un mare circondato da tante isole. Purtroppo seguiamo la massa che poi non è troppa e saliamo sul lato dx della montagna e così sotto i 4100 siamo costretti ad abbandonare gli sci per fare l’esposta cresta che io abbandono dopo un breve tratto mentre Fabio e Giorgio arrivano in cima.

Discesa , con un buon remollo e pertanto abbastanza sciabile, meglio dai 3800m in giù dove è ancora farinosa fino ai 3500, poi un po’ di neve primaverile sulla pista del Ventina e di nuovo fuori su bel marcetto fino a Cime Bianche, da qui ci immettiamo di nuovo sulla Pista che è stupendamente appena fresata dal gatto fino quasi a valle e permette una stupenda sciata fin quasi a valle dove arriviamo con solo un stacco di 10 metri. Ho visto su altri siti che lo stesso giorno hanno messo sciata 5 stelle ovvero il top, ma siccome per me un report non è un trofeo, direi che un Buone abbondante è il metro corretto, BSA+ per la cresta da Est ad Ovest altrimenti BS

TENDENZA:
da Cervinia, salvo nevicate importanti tra l'altro previste , credo sia terminata, altrimenti da Cime Bianche che poi in salite credo sia il giusto dislivello ed equilibrio della gita, salire da Cervinia è veramente un piattone infinito, anche se una signora di una certa età ha impiegato meno di noi dal fondo valle fino in cima.

Periodo migliore: direi neve permettendo, proprio nei primi 15 giorni di maggio dove la massa degli sciatori sparisce ma la neve permette a volte di scendere ancora a valle, poi non so se gli impianti sono aperti solo quest'anno per i 150 anni della prima scalata del Cervino
Video con circa 40 secondi di panoramica fatta alcuni metri sotto la vetta, se non lo vedi lo trovi sotto su Fotoreport

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • es
  • fr
  • ca
  • de
  • en
  • eu