Cima di Rosso: Scivolo N

{{ '2014-05-10' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Information

General

General

activities

frequentation: some

condition_rating: excellent

quality: medium

participants

participants

Roberto Pozzoli, Valentino Bedognetti, fedora rota, Matteo e Lidia

heights

heights

elevation_max: 3366 m

elevation_access: 1810 m

height_diff: +1650 m / -1650 m

snow

snow

elevation_up_snow: 1810 m

elevation_down_snow: 1810 m

glacier_rating: easy

Licence

Licence

weather and conditions


dapprima sereno con velature, dalle 10:30 tempestivo peggioramento che comunque lasciava buone schiarite passeggere per la discesa.


le condizioni sono pressoche medesime a quelle incontrate lunedì scorso al Pizzo Torrone Centrale.
la neve comincia a 10 minuti dal parcheggio sul ponte del torrente.. questa mattina traccia meno scorrevole rigelo meno efficace e traccia nella prima parte tormentata dai ciaspolatori.
lo Scivolo è in bella polvere, solo due curve sul duro per superare il seracco sulla destra (scendendo), sotto neve che man mano diventa trasformata molto bella da gran curvoni.. poi sul ghiacciaio principale neve sfondosa e frenosa, a dispetto dell'altro giorno molto veloce.
cominciano a farsi qualche togli motti seppur l'innevamento è ancora abbondante su tutto il tracciato basso.

timing

6:30 e rientro alle 15:45

personal comments

date le bellissime condizioni incontrate lunedi scorso al Torrone Centrale volevo cavalcare l'onda e tornare per quest'altro bel pendione.. troppe volte osservato con timore e ammirazione.. direi che è la montagna più regale della zona.. quindi dopo innumerevoli volte che ci sentiamo con ROberto Pozzoli finalmente si riesce a fare qualcosa assieme e soprattutto conoscersi e che bel modo facendo questo bellissimo intinerario, con lui c'è anche il simpatico Matteo e al posteggio c'è anche la mitica Fedora che oggi fa anche il Monte Sissone e poi ci raggiunge sulla Rosso per condividere questa bella discesa.. anche noi volevamo salire il Sissone ma eravamo un 300m indietro e ad un certo punto il tempo si fà tutt'a un tratto minaccioso e decidiamo quindi di concentrarci sulla CIma di Rosso visto che sembrava arrivasse un ultima schiarita e poi basta.
davvero lunghi i 15 e passa km per arrivar dentro in fondo e farli 2 volte in 5 giorni è anche peggio, ma l'ambiente è davvero unico, uno dei migliori di tutte le alpi e al suo sguardo la fatica è ampiamente ripagata.
unico neo che non mi è piaciuto sono due svizzeri o tedeschi che salgono lo scivolo molto presto e incrociamo in discesa a circa 2800m. chiediamo informazione sul tipo di neve e assolutamente ci scoraggiano dicendo che non è bella e che non va bene per scendere con gli sci. (noi saremmo scesi comunque a me sembrava troppo strano per non provare), poi al colle incrociamo 2 simpaticissimi bergamaschi che avevamo davanti la mattina e che anche loro han salito la N e ci dicono come invece la neve sia molto bella lungo tutto lo scivolo e anche la parte sotto, ed infatti così era… un grande saluto anche a loro… mentre ai prossimi svizzeri che mi chiederanno informazioni sarò obbligato a raccontare una marea di cazzate per ricambiare il favore ai loro connazzionali.
beh dai un altro sogno (delle ultime settimane) realizzato… e per le prossime volte le idee cominciano a scarseggiare.. stiamo a vedere.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

  • en
  • de
  • eu
  • fr
  • es
  • ca