Piz Varuna: per il Vadret da Palu'
{{ '2014-05-04' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Piz Varuna: per il Vadret da Palu'
{{ '2014-05-04' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: quiet

condition_rating: excellent

quality: medium

Rating

3.3
AD+

heights

elevation_max: 3453 m

elevation_access: 1924 m

height_diff: +1700 m / -1700 m

snow

elevation_up_snow: 1924 m

elevation_down_snow: 1924 m

glacier_rating: easy

participants

fedora rota, Ivan, Riki, Zamma, Alberto

weather and conditions


giornata splendida, vento solo sulla cresta finale, freddo ma non forte. Temperature perfette.


Dalla stazione di Alp Grum discesa per 50 m a piedi poi con gli sci fino al lago Palù. In salita neve dura fino all’imbocco del ripido canalino che dà accesso al Vadret da Palù, in buone condizioni e percorribile interamente sci ai piedi. Ghiacciaio ben chiuso. Poi neve ben portante fin sotto il Passo di Gembré. Da q. 3100 m 10-20 cm di neve farinosa a tratti pressata dal vento fino alla cresta finale, che percorriamo fino al colletto sotto la vetta oltre l’anticima, dove lasciamo gli sci. Proseguiamo a piedi in neve farinosa sfondando a tratti fino al ginocchio, fino in cima. DISCESA poi in sci dalla paretina N su ottima farina pressata, poi lungo traverso a sx per tornare sul percorso di salita. Primi 200 m su leggerissima crosticina, poi via via neve primaverile fino a circa q. 2600 m, dove diventa un pochino più marcia. Discesa nel canale più a dx (scendendo) rispetto a quello di salita, ma ormai al limite (nel passaggio centrale tra le rocce la neve è ormai agli sgoccioli). I due ripidi pendii finali dopo la morena sono su stupenda neve primaverile, fino al Lago Palù. Ripelliamo e saliamo all’Alp Grum, con qualche tratto sull’erba.

location | altitude | orientations soft snow total snow comment
dal Lago Palù fino a ca. q. 3000 m Neve trasformata, continua su tutto il percorso
oltre 3000 m 10-20 cm farinosa, a tratti pressata dal vento
sulla cresta finale 30-40 cm farinosa

timing

8,3%-12,40

access_comment

N.B. Nei giorni festivi, il primo treno da Poschiavo parte alle 7,30. Nei giorni feriali, invece, alle 6,28.

personal comments

Gita grandiosa, in ambiente spettacolare e pochissimo frequentato (oggi eravamo completamente soli). Un itinerario inseguito da tempo ma non sempre in condizioni, per troppa o troppo poca neve. Con le temperature basse di questi giorni abbiamo potuto percorrerlo nonostante siamo già in stagione molto avanzata. Purtroppo nei giorni festivi il primo treno da Poschiavo parte alle 7,30, ma fortunatamente le basse temperature di oggi ci permettono di effettuare comunque questa gita. Il tratto chiave dell’itinerario (il ripidissimo canalino che porta sul Vadret da Palù) è ancora percorribile interamente sci ai piedi, forse ancora per un po’ di giorni se non esplode il caldo. Poi ottimo innevamento su tutto il resto dell’itinerario. Alla base della cresta finale mettiamo i rampanti e saliamo fino a circa metà cresta sci ai piedi (a tratti ripida ed esposta). Poi a piedi sull’aerea cresta (cornicioni da paura!), fino alla tanto sospirata vetta. Splendida la discesa dalla breve ma ripida paretina N! Alle 15,45 arriviamo appena in tempo all’Alp Grum per non perdere il treno! Davvero un itinerario di gran classe, oggi tutto per noi e in ottime condizioni. Come lo sognavo

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr