Piz Padion: da Voga per la Valle della Forcola
{{ '2014-03-18' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Piz Padion: da Voga per la Valle della Forcola
{{ '2014-03-18' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Elevation profile

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: quiet

condition_rating: good

quality: medium

Download track as

Rating

2.2
PD

heights

elevation min/max : 1178 m / 2638 m

height_diff: +1500 m / -1500 m

length_total: 16.491 km

snow

elevation_up_snow: 1250 m

elevation_down_snow: 1250 m

weather and conditions


sereno con innocue velature, caldo con un pò d'arietta lungo la valle


oggi si è passati alla vera neve primaverile: il Firn.
le condizioni per la riuscita della gita-sicurezza-sciata sono state ottime, per la sciata di per se buone.
in salita non seguiamo l'itierario qui descritto ma a Dardano prendiamo per l'alpe Buglio e da qui con lunghissimo traverso (palloso) approdiamo in Valle della Forcola circa a 1700m. lungo il traverso notiamo che le valanghe sono scese nei canali e persino nella maggior parte dei boschi (i larici ancora in piedi son dei duri), dove ci sono le piante la neve e un pò molle, ma finalmente raggiunta la vallata si indurisce e riusciamo a prednere buon ritmo. sui versanti settentrionali della vetta misto placche dure e neve più morbida lavorata dal vento, in un avvallamento sotto la N del Pizzo della Forcola troviamo ancora ampi tratti di polvere a ondine, poi una volta rientrati al passo della forcola ci godiamo l'altra faccia della medaglia, il firn, ottimo per 500m di dislivello, poi la neve rallentava un po. sotto i 1600m il fondovalle è pieno di valanghe ma sono belle morbide e si scia ancora bene. anzi fuori da esse la neve era sfondosa. esattamente all'ultima valanga (una grossa scesa dal Monte Mater che ha fatto ampia potatura di larici e terra) incrociamo il sentiero pianeggiante per dardano (sci in spalla 10min), poi da dardano la strada è innevata e con 1 toglimetti arriviamo a 1250m dove la neve di colpo scompare.

location | altitude | orientations soft snow total snow comment
Alpe Buglio 1550m 100cm cm nonostante il caldo e l'esposizione sfavorevole c'è ancora un copioso manto anche se isotermico.

timing

partenza 5:30
cima 10:00

personal comments

che bell'avventura, un' altra gita in ambiente d'elite.
a volte bisogna pagare il duro scotto della sveglia prestissima per poter assaggiare dolcetti simili, e come sempre ne vale la pena.
la cosa che ha colpito di più della giornata è stata questa strana valle della Forcola, cominciando a risalirla il passo sembra lì a un "passo" invece pare che non arrivi mai, al contrario nel versante opposto in un attimo sei in cima, il traverso sembra lungo, ma è meno "traverso" e "lungo" di quanto si possa pensare dalla cartina.
nonostante inizialmente abbiamo scelto di passare per l'alpe Buglio (che non è stata una cattiva idea per le foto, ma per le gambe forse si dato il successivo malefico traverso), nella discesa, dopo consultazione decidiamo di scendere diretti fino a circa 1350m e ne è venuta fuori una sciata pazzesca, anzi quale altro modo migliore c'è per inaugurare il primo Firn di stagione?
l'agenda comincia a sfoltirsi ma ad ogni gita si allunga lo sguardo su nuove mete! che bello che è lo scialpinismo.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr