Oberalpstock: Dalla Maderanertal per il Bachenfirn.
{{ '2013-04-01' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Oberalpstock: Dalla Maderanertal per il Bachenfirn.
{{ '2013-04-01' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: quiet

condition_rating: excellent

quality: medium

Rating

3.1
AD+

heights

elevation_max: 3328 m

elevation_access: 850 m

height_diff: +2500 m / -2500 m

Access

access_condition: cleared

snow

elevation_up_snow: 1000 m

elevation_down_snow: 1000 m

glacier_rating: easy

participants

Edoardo Satiro, Marino Schiavon, Laura Spinelli,Toni Fumagalli,Bori & Bocia.

weather and conditions


Giornata bella e non troppo fredda; al mattino vento forte sulle creste più alte, ma non ovunque. Visibilità perfetta.


Da Bristen si portano gli sci sino a quota 1000 ca.; il tratto di sentiero nel ripido bosco sino a Ruteli non è molto innevato, in salita si può fare con gli sci ai piedi, in discesa,qualora si tornasse per lo stesso itinerario, meglio a piedi.
Tutto il vallone di salita fino al colle era in ottima polvere che tendeva a scaldarsi, appesantendosi, nei tratti più solatii. Lo Staldenfirn in polvere eccezionale, ben coperto anche il suo lato W spesso in ghiaccio vivo; il canale su Ligegg, uscendo dallo Staldenfirn sul lato E, presentava brevi tratti con leggera crosta sempre ben sciabili. Il tratto ripido su Stossi attrezzato con il “canapone” era levigato dalle derapate dei numerosi passaggi appesi al cordone, sotto fino a Stossi pendio tritato, ma ben innevato. Si tolgono gli sci a circa 20 minuti a piedi da Bristen-partenza funivia Golzeren.
La quantità di neve è ancora importante, il vallone per il Bachenfirn aveva un aspetto invernale; mentre il pericolo valanghe direi moderato se non debole, la neve sembrava ben legata negli strati superficiali nonostante il riscaldamento diurno; il fondo, per quel che si poteva sondare, era ben assestato. Osservato un solo distacco,già avvenuto nei giorni scorsi, di lastra su un pendio scosceso esposto a S. Niente rumori sospetti anche su terreno pianeggiante.

timing

7 h e 30 min per la sola salita compreso soste.

personal comments

Nel 2008 avevo promesso a me stesso che sarei tornato per la bellezza del vallone del Bachenfirn, per la curiosità ed il desiderio di completare l’itinerario, piccola mania di chi in quest’attività ama anche la componente esplorativa. L’avrei magari fatto in discesa per non sobbarcarmi nuovamente la fatica di un itinerario che mi era sembrato eterno e forse inespugnabile per sviluppo e dislivello tutto da battere.
Invece sono tornato con l’etica di sempre e come l’altra volta mi è sembrata una gita Himalayana, dal fascino straordinario, sensazione che è in grado di offrire solo un luogo che sembra essere irraggiungibile. A tutto ciò si è sommato la grandiosità dell’ambiente, la solitudine in cui ci siamo mossi, l’orario “maturo” della discesa che ci ha riservato degli effetti cromatici irripetibili.
Anche stavolta non ho calcato la vetta dell’Oberalpstock, che peraltro conosco molto bene, ma ci siamo limitati a “scollinare” dal passo a quota 3050 ca., dopo 2200 m di dislivello. La discesa sullo Staldenfirn era in condizioni eccezionali, poche le tracce di passaggio se si pensa alla fama di cui gode; fino all’ultimo eravamo indecisi se ripercorrere l’itinerario di salita o scendere dalla parte opposta, credo che la scelta fatta sia stata quella giusta. Per la vetta sarebbe stato necessario ancora 1 ora, ma il buio ci avrebbe preso poco prima di arrivare all’auto.
Anche questa volta abbiamo dovuto battere tutta la salita con 20-30 cm di neve nuova polverosa a riprova che il Bachenfirn è raramente visitato in salita, il canalino che porta al colle rimane il passaggio chiave della traversata, itinerario completo che pur non essendo difficile merita tutto un AD+.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • eu
  • de
  • fr
  • en
  • ca
  • es