Mittaghorn da Fafleralp per la Lotschenlucke e la cresta SE.Giro circolare concatenando Abeni Flue m 3962 con discesa a SW per l’Anungletscher.

{{ '2012-05-27' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Information

General

General

activities

frequentation: some

condition_rating: excellent

quality: medium

participants

participants

Edoardo Satiro, Marino Schiavon

heights

heights

elevation_max: 3962 m

elevation_access: 1763 m

height_diff: +2500 m / -2500 m

Access

Access

access_condition: cleared

hut_status: open_guarded

snow

snow

elevation_up_snow: 1900 m

elevation_down_snow: 1900 m

glacier_rating: easy

Licence

Licence

weather and conditions


Sabato bello con qualche cumulo pomeridiano, brezza leggera che non ha permesso al Langgletscher di diventare un forno a microonde.
Al rifugio 9°C alle ore 13.
. Domenica -1°C alle ore 6, calma di vento con cielo parzialmente sereno e con forte presenza di banchi nuvolosi che avvolgevano le cime più alte. Alle 12 leggero nevischio, poi alternanza tra ampie schiarite e densi annuvolamenti. Ore 13:30 pioggia a fafleralp.


Abbiamo portato gli sci in spalla per circa 20 minuti (calzati a 1900 m circa). Ghiacciai ben chiusi e qualità neve ottima. Ancora dura in discesa dall’Abeni Flue intorno le 9:15, ma con un ottimo grip. Dalla vetta del Mittaghorn discesa ore 12 con neve ancora invernale sopra i 3500 m, poi trasformata e splendido firn sino alla congiunzione con il Langgletscher. Una moquette eccezionale tra i 3200 m e i 2700 m di quota.

timing

1° giorno 5 ore, sola salita compreso soste.
2° giorno3 ore e 30 min., sola salita compreso soste.

access_comment

da Milano autostrada per Gravellona Toce, quindi Domodossola. Continuare per il passo del Sempione scendendo fino a Briga da dove si continua per Sion fino ad incrociare la deviazione per Goppenstein ( ingresso tunnel ferroviario del Lotschen).Da questa località inizia la Lotschental.

personal comments

Questa traversata ad anello del Mittaghorn con il concatenamento dell’Abeni Flue è un bellissimo itinerario sul filo dei 4000 con colpi d’occhio di primordine sui giganti dell’Oberland. Un giro completo con una estetica cresta da percorrere a piedi (da non considerare banale) ed impreziosita da una bella discesa tecnica, anche se non difficile (max 40°), che richiede fiuto in assenza di tracce. Ambiente tra i più belli dell’Oberland, selvaggia ed impressionante la seraccata dell’Anungletscher. Ai fini sciistici poteva essere più remunerativa la discesa dall’anticima lungo la parete S, 500 adrenalinici metri con inclinazione da 40° sino a 45°,ma forse meno spettacolari dal punto di vista ambientale. La fortuna ci ha come al solito dato una mano, la massiccia presenza di scialpinisti che ricordavo affliggesse perennemente l’Hollandia Hutte in questo fine settimana è stata disattesa nonostante la festa di Pentecoste. Quindi fatto raro ci siamo trovati solo in 7 sull’Abeni Flue e forse solo noi abbiamo fatto la doppietta con il Mittaghorn. Su quest’ultimo abbiamo contato il passaggio 7 persone di cui una ritornata per la via di salita (cresta S).
Mentre al termine della discesa dell’Anungletscher ci crogiolavamo al sole seduti su un comodo lastrone di pietra asciutto e caldo, tiravamo un bilancio ancora provvisorio di una stagione iniziata tardi, ma che ci ha riservato una splendida serie di gite di qualità e quasi sempre con ottima neve, la cosa incredibile e che di tutte quelle fatte non una ha toccato il versante Italiano delle Alpi.
Salutiamo infine Ingrid, Selin ed il loro amico con cui abbiamo condiviso una bella giornata in questo suggestivo angolo delle Alpi, è stato bello vedere giovani lanciarsi con entusiasmo su itinerari di un certo impegno.

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

  • es
  • fr
  • eu
  • en
  • ca
  • de

Edit

Add images

Comments