Piz Platta: dalla Val d'Avers
{{ '2012-04-06' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Piz Platta: dalla Val d'Avers
{{ '2012-04-06' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: quiet

condition_rating: average

partial_trip: yes

quality: medium

Rating

3.3
AD+

heights

elevation_max: 3130 m

elevation_access: 1921 m

height_diff: +1100 m / -1100 m

snow

elevation_up_snow: 1921 m

elevation_down_snow: 1921 m

weather and conditions


Sole e nuvole a tratti...la cima è sempre stata nelle nuvole dopo le 12


Partiamo da Cresta, scelta sbagliata poiché da Purt, salvo qualche togli metti si riesce a giungere alla macchina con gli sci ai piedi.
Nel canale neve fonda da tracciare, dalla strettoia in su la granatina sotto la neve nuova è molto dura, quasi ghiaccio.

In discesa la neve smolla presto anche perché il caldo e la copertura nuvolosa di questi giorni non hanno permesso il rigelo...da buel in giù si sfondava parecchio (era anche tardi).
Attenzione al canale che nella parte alta necessita di ramponi, la discesa non è per tutti, la strettoia si passa a malapena con uno snowboard e c'è del ghiaccio vivo.

Per poco tempo ancora, se continua così, sarà possibile fare la gita senza portage lungo la stradina che parte da Purt. Altrimenti sarà necessario spallare in quanto i versanti sud sono privi di neve fino a circa 2200/2300m

location | altitude | orientations soft snow total snow comment
Cresta Portage sul lato sinistro della valle fino a 2250
Buel 10 cm 10 cm di neve nuova
Canale di accesso al Vadret da Piz Platta 20 cm 20 cm di neve nuova che poggia su granita/ghiaccio

timing

8.15

personal comments

Gita che nasce un po' sotto una cattiva stella..a partire dalla mia sveglia che non suona, qualche sbaglio di strada e il meteo non eccezionale.
Partiamo tardi e subito ci accorgiamo di aver sbagliato tra le due scelte.
Devo dire che la relazione qui presente non è molto chiara, specialmente da Buel in su, non si capisce bene dove si passa, quale canale vada preso ecc..bollando tutto come "evidente" quando non lo è affatto!! Anche perché i pendii sono parecchio sostenuti.

In realtà, penando un po' in giro e perdendo per questo diverso tempo, siamo giunti alla conclusione che si tratta di percorrere un pendio canale, raggiungere un pianoro e poi prendere il primo canale sulla destra appena entrati nel pianoro.

Giunti troppo tardi in cima al canale rinunciamo ad andare in vetta (visti 3 svizzeri, unici sul tracciato saliti da Mulegns) anche per via della copertura nuvolosa.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • fr
  • es
  • eu
  • ca
  • de
  • en