Rot Stock: per lo Steinchelen ed il canalino S
{{ '2012-03-17' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Rot Stock: per lo Steinchelen ed il canalino S
{{ '2012-03-17' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: quiet

condition_rating: good

quality: medium

Rating

3.3
AD+

heights

elevation_max: 2718 m

elevation_access: 787 m

height_diff: +2050 m / -2050 m

Access

access_condition: cleared

snow

elevation_up_snow: 787 m

elevation_down_snow: 787 m

participants

Edoardo Satiro, Toni Fumagalli, Laura Spinelli, Fausto Luzzi.

weather and conditions


Il mattino bello anche se erano già evidenti i segni del cambiamento. Vento di favonio già alle 8 con intensificazione durante la mattina, mai comunque insopportabile. A partire dalle 12 progressivo annuvolamento, ma con visibilità sempre buona e che non è mai peggiorata significativamente. Alle 15 inizio di una debole nevicata trasformatasi in pioggia a partire da circa 1800 m di quota. Alle 17 di nuovo grandi spazi di sereno e vento in valle con temperatura sui 14°C.


40-50 cm di neve primaverile già a 800 m di altitudine, modesto rigelo notturno che non ha compromesso durante le ore calde della giornata la sciabilità dei pendii sotto l’alpe di Ellbogen. Sui pendii a monte di Ellbogen farina umida e pesante poco scorrevole, ma godibilissima grazie alla vastità del terreno sciabile per lo più ancora intonso. Sotto la vetta, nel tratto esposto a S, crosta portante e dura con un buon “grip”, nello Steinchelen polvere “feltrata” causa azione del vento. Innevamento ancora sopra la media, complessivamente di buona qualità (che sci alpinisti di bocca buona non disdegnerebbero definirla ottima). Neve ancora sicura anche se il rialzo della temperatura e la pioggia potrebbe cambiare la situazione, solo dai rocciosi pendii esposti a S del Sunnigen Stock e dello Schlosschessel continui scaricamenti di fondo.

timing

6 ore, compreso soste, per la sola salita.

access_comment

da Como autostrada per il Gottardo, dopo il Tunnel lasciare l’autostrada all’uscita per Bristen e proseguire per cantonale sino ad Erstfeld.

personal comments

Chi va alla Kronten Hutte lo fa per fare le classiche salite allo Zwachten, Gross Spannort, Kronten, ma a nessuno viene in mente di guardare verso S in quell’articolato castello roccioso costituito dal Vorder Pauggenstockli, Mantliser e kronten stesso tra le cui pieghe si annida un itinerario fantastico per continuità dei pendii, isolamento e discreta difficoltà quale è il Rot Stock. Lo stesso Toni, che è ben abituato a far correre l’occhio, giunti sopra la Kronten Hutte mi dice convinto “attraversiamo il lago?” colpito subito dai bei pendii verso W. Quando gli rispondo che punteremo a S è sorpreso, poi intuisce che la difficile porta d’accesso al Rot Stock ci regalerà una nuova perla ed una splendida avventura. Io spero che rimanga un itinerario per coloro che desiderano luoghi solitari, dove essenziale è la scelta del momento per godere appieno senza rischi eccessivi la salita stessa. E’ una gita che se fatta in giornata richiede un’ ottima preparazione fisica, comunque si può pernottare alla Kronten, generalmente aperta nei we della stagione scialpinistica, il che faciliterebbe di molto le cose. La Svizzera centrale continua ad essere un serbatoi di possibilità senza fine, inoltre quest’anno con l’innevamento abbondante potrebbe offrire opportunità insolite anche se il rialzo delle temperature di questi giorni con pioggia a quote elevate non lascia presagire nulla di buono.
L’Alpen Taxi per il percorso attuale ha un costo procapite di CHF 7.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr