Piz Kesch: da Madulain per la Porta d'Es-cha ed il Vadret da Porchabella
{{ '2012-03-16' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Piz Kesch: da Madulain per la Porta d'Es-cha ed il Vadret da Porchabella
{{ '2012-03-16' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: some

condition_rating: good

quality: medium

Rating

3.1
AD-

heights

elevation_max: 3417 m

elevation_access: 1684 m

height_diff: +1750 m / -1750 m

Access

hut_status: open_guarded

snow

elevation_up_snow: 1684 m

elevation_down_snow: 1684 m

glacier_rating: easy

weather and conditions


blu, uno specchio
niente vento durante la salita, sotto la Porta d'Es-cha si boccheggiava, un po di arietta avrebbe aiutato, perfino l'ultima parte alpinistica in assenza di vento sembrava una sauna.


le condizioni ho messo buone ma sono state quasi OTTIME! salvo sul ghiacciaio di porchabella che abbiamo incontrato neve troppo variabile da crosta-polvere meglio passare sopra le traccie gia presenti, il resto è stato un vero spettacolo, dalla porta d'Es-cha scendendo per la Val Mura fino al bosco di Madulain abbiamo trovato la neve primaverile remollata al punto giusto, bella divertente e veloce persino nel fondo valle prima di rientrare nel bosco, poi nella prima parte qualche curva tra le piante e nella seconda per la stradina nei prati sopra la stazione un piccolo togli metti solo in discesa.
Condizioni Ottime anche per quel che riguarda la salita (gran rigelo notturno) e la parte alpinistica della gita, la salita alla Porta d'Es-cha fatta senza ramponi, son presenti bei gradini e la catena è completamente scoperta, mentre al Piz Kesch si lasciano gli sci alla partenza del canale vista la sporgenza di sassi, ma poi è presente una bellissima traccia sia nelle salite che nei traversini esposti, il primo passaggio su roccia è corto e bello verticale ma con abbondanti prese e sono presenti cordini nei passaggi per effettuare eventuali calate e/o sicure. il secondo dopo il secondo traverso e piu corto ma visto i numerosi passaggi ha richesto la sua attenzione, comunque si sale agevolmente con ramponi e picca.
di neve in basso ce ne poca e va a vista d'occhio al ritorno certe chiazze se ne sono andate, sopra il rifugio sembra metà aprile.

timing

6:40 Madulain
11:30 Kesch
14:10 Madulain

personal comments

Davvero bello, è da un pò che volevo fare il Kesch e convinto Daniele non ho aspettato un altra gita, qui la neve comincia a scarseggiare in basso quindi mi sono affrettato senò rischiava di esser rimandata ad un altro anno oppure ad un estiva.
non sapendo bene come erano le condizioni della parte alpinistica mi sono portato a dietro un bel zainotto di roba, mi sarebbe dispiaciuto molto anzi troppo tornare indietro senza cima, già, sapendo che era in ottime condizioni avrei risparmiato qualche kg. dalla vetta ho ammirato una vista davvero spaziale dalle distanze molto lunghe, inoltre questa montagna racchiude un ambientino docg specie sul ghiacciaio di Porchabella inoltre la scelta infrasettimanale ha aiutato a renderla una montagna più selvaggia, lontano dalle fiere del weekend anche se oggi ho contato 11 persone oltre a noi.
tirando le conclusioni mi ha molto stupito la Val Mura con le sue dolci pendenze, trasformate in una discesa super.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • en
  • es
  • fr
  • eu
  • ca
  • de