Testa del Rutor: Dalla Valgrisenche
{{ '2012-03-11' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Testa del Rutor: Dalla Valgrisenche
{{ '2012-03-11' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Elevation profile

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: crowded

condition_rating: excellent

quality: medium

Download track as

Rating

3.3
AD

heights

elevation min/max : 1565 m / 3485 m

elevation_access: 1810 m

height_diff: +1850 m / -2100 m

length_total: 18.248 km

Access

access_condition: cleared

hut_status: open_guarded

snow

elevation_up_snow: 1810 m

elevation_down_snow: 1530 m

glacier_rating: easy

participants

Giovanni Rovedatti, Roberto Cetti, Con gli amici di Franco Pecchio incontrati sulla salita Guido, Luisa, Massimo e Claudia amica di Astrid che l'avemamo conosciuta in occasione della salita alla Senggchuppa nel 04/2007.

weather and conditions


bel tempo con qualche velatura a tratti un po' estesa, ma senza compromettere il soleggiamento, a tratti oltre il rifugio degli Angeli sul ghiacciaio del Morion, qualche raffica di vento a tratti abbastanza forte, ma che per fortuna si è indebolito e così anche in cima non vi era molto vento.


generalmente ottime condizioni sia in salita che in discesa su Planaval, anche se la prima parte della discesa dal ghiacciaio sia del Rutor che del Chateau vi erano un po' di sartugi, ma erano abbastanza sciabili, in seguito sotto i 3000m circa la sitruazione cambia e se si scelgono le esposizioni migliori si trova della bella neve trasformata sulle sponde più soleggiate e ripide, e così bella neve portante fino a fondovalle.

location | altitude | orientations soft snow total snow comment
a Bonne 1800m 60/70 ca cm compatta
all'arrivo a Planaval 1550m 40 cm compatta

timing

da Bonne partenza alle h 07,05, arrivo in cima alla Testa del Rutor alle h 11,20, poi in cima al Chateau Blanc alle 12,20 e alle 13,30 arrivo a Planaval.

hut_comment

Il rifugio degli Angeli aveva aperto per la prima volta quest'anno, proprio in questo WE

personal comments

Dopo la lunga gita e trasferta di sabato 10-03 al Fanellhorn, una volta arrivato a casa mi è giunta una telefonata di un disperato di nome Roberto che cercava qualcuno che voleva andare a fare una gita con gli sci domenica, a dir la verità ero già pagato per la gita appena fatta, ma però ci poteva stare anche quella della domenica, cosi che dopo aver scrutato la meteo sul web, ho visto che davano tempo migliore verso W, così che abbiamo optato per andare in Valle d'Aosta, adesso ci voleva una gita stimolante per farmi muovere e subito come un fulmine a ciel sereno, mi è venuta in mente la Testa del Rutor e il Chateau Blanc,con un po' di timore di trovare gli elipirlotti, che per fortuna nostra nessun elipirlotto c'era sul nostro itinerario, un elicottero si vedeva che andava avanti e indietro nella valle, ma presumo che andasse all'Ormelune e alla Becca di Giasson. Lo Chateau Blanc Roberto l'aveva già fatto, e allora optiamo per il Rutor, ma già nella mia testa frullava l'idea di fare entrambe le cime, sempre che una volta raggiunta la prima cima avevo ancora energia a sufficenza per salire la seconda cima, ma conoscendomi davo già per scontato un buon 90% di farcela.
Anche perchè poteva essere l'occasione giusta, vista la lontananza della Valle d'Aosta dalla Valtellina, perchè altriminti sarebbe stato difficile tornare a fare solo questa cima, con tutte quelle che ci sono in Valle d'Aosta.
Poi averla fatta in traversata è stata ancora più appagante e dobbiamo ringraziare la compagnia di Guido con Massimo con compagne che ci hanno dato lo strappo per tornare a Bonne a riprendere la macchina, altrimenti la discesa su Planaval non l'avremmo potuta fare, se non con il rischio di non trovare il passaggio per salire a Bonne.
Partenza da Morbegno alle h 03,25 arrivo a Bonne alle h 06,50, è stata una levataccia ma ne è valsa la pena, un grazie a Roberto che mi ha scorazzato, perchè se dovevo guidare io non ci sarei riuscito a fare tutta quella strada e poi anche una salita di 1850m di dislivello.

Cliccando qui a chi interessa è possibile visionare il panorama a 360° dalla cima della Testa del Rutor 3486m, in data 11-03-2012:

A chi interessa cliccando quì è possibile visionare il panorama a 360° dalla cima del Château Blanc, in data 11-03-2012 http://www.alpen-panoramen.de/panorama.php?pid=19488
http://www.alpen-panoramen.de/panorama.php?pid=19206

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr