Monte Cervandone: Canale NE "Borgini"
{{ '2012-03-02' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Monte Cervandone: Canale NE "Borgini"
{{ '2012-03-02' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: quiet

condition_rating: excellent

quality: medium

Rating

5.1
TD-

heights

elevation_max: 3210 m

elevation_access: 1630 m

height_diff: +1580 m / -1580 m

Access

access_condition: cleared

lift_status: closed

hut_status: open_guarded

snow

elevation_up_snow: 1630 m

elevation_down_snow: 1630 m

participants

Marco Maffeis, Gigi e Teo

weather and conditions


Bello stabile, molto caldo per il periodo. Buon rigelo, nonostante tutto.


L'innevamento è ancora perfetto nonostante l'ultima incredibile decina di giorni con temperature record. Tutto il percorso è perfettamente sciabile fino alla piana del Devero, ma se dovesse proseguire questo trend, lo sarà ancora per poco.
Nella parte sotto il Piano della Rossa si passa ancora bene sci ai piedi nel letto del torrente, più in alto nessun problema. Il canale è in condizioni eccellenti, anche se un po' magro. Uscita un po' difficoltosa a causa di una cornice (ma ora il passaggio è più agevole), poi calotta finale ben trasformata e breve tratto di cresta con qualche passo su rocce pulite.
Sciata agevole sulla calotta, iniziata alle 9.00 con neve appena rinvenuta dal sole, qualche attenzione in più nel canale con neve che scappava un po' sul lato sinistro, quindi grandi curve su firn scegliendo i lati più soleggiati e lisci. Infine buon rientro anche sotto il Piano della Rossa con pochi cedimenti grazie al timing.

timing

4.00 dal Devero / 6,30 ore complessive

personal comments

Una linea perfetta su una delle montagne simbolo del Devero. Il canale vero è proprio non è molto lungo, ma prosegue verso il basso con un ripido conoide fino a quota 2700 m circa. L'uscita sul pulpito che separa i versanti S e NE del Cervandone è un passaggio caratteristico e grandioso nello stesso tempo. Sciare sulla calotta sommitale, sospesa sulle alte bancate rocciose sottostanti, regala emozioni particolari, quasi più dello stesso canale: un tuffo virtuale sulla piana del Devero lambita dai primi raggi di sole 1500 m più in basso.
Unica nota negativa, purtroppo, la rottura (puntale Dynafit strappato dallo sci) che ha fermato Richi nelle prime fasi di salita, impedendogli di condividere con noi una giornata memorabile.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr