Piz Sarsura: da Crastatscha Suot per la Val Sarsura
{{ '2012-01-26' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Piz Sarsura: da Crastatscha Suot per la Val Sarsura
{{ '2012-01-26' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: quiet

condition_rating: good

quality: medium

Rating

2.1
PD+

heights

elevation_max: 3178 m

elevation_access: 1430 m

height_diff: +2000 m / -2000 m

Access

access_condition: cleared

snow

elevation_up_snow: 1430 m

elevation_down_snow: 1430 m

glacier_rating: easy

participants

Fabrizio Righetti, Stefano, niek e Brciola

weather and conditions


Alla partenza (ore 9.00) bel tempo e temperatura di -15° C. Poi in prossimità della vetta nebbia (porca puttana!).


Buon innevamento sin dalla partenza con circa 20 cm di neve recente. Nel fondovalle e sino a 2600 m di quota poco o nulla rimaneggiata dal vento mentre alle quote superiori leggero rimaneggiamento eolico. Assenza di placche da vento.

timing

Partenza ore 9 e vetta una manciata di minuti dopo mezzogiorno

personal comments

Era da tempo immemorabile che volevo andare al Piz Sarsura e finalmente oggi ci son stato. Visto che davano rischio 3 questo è un itinerario al riparo da tratti particolarmente ripidi e insidiosi, il bel ghiacciaio superiore offre un terreno aperto e sicuro.
C'erano un bel 20 cm di neve fredda su fondo piuttosto duro e grazie a tre ragazzi di Zernez che ci precedevano siamo arrivati sino a 2800 m di quota sfruttando la loro traccia, poi gli abbiamo dato, giustamente, il cambio. Si giunge alla sella con gli sci ai piedi.
Purtroppo, una volta in vetta, è arrivata la nebbia maledetta che non ci ha fatto vedere nulla del bel panorama che era uno dei motivi di questa gita. Siamo scesi prima su neve un po pressata che non pemetteva grandi evoluzioni vista la scarsa pendenza del ghiacciaio, poi dai 2600 m di quota ci si è divertiti di più su bella neve polverosa. Abbiamo ripellato altri 250 m di dislivello su un bel pendio e poi siamo rientrati divertendoci sino a fondovalle.
Gita molto lunga come sviluppo e che, forse, offre una sciata più scorrevole in Primavera con neve trasformata.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • de
  • es
  • en
  • eu
  • ca
  • fr