Poncione di Tremorgio: Da Ambrì per il versante N e la cresta SW
{{ '2011-12-18' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Poncione di Tremorgio: Da Ambrì per il versante N e la cresta SW
{{ '2011-12-18' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: some

condition_rating: good

partial_trip: yes

quality: medium

Rating

2.3
PD+

heights

elevation_max: 2489 m

elevation_access: 989 m

height_diff: +1500 m / -1500 m

Access

access_condition: snowy

snow

elevation_up_snow: 989 m

elevation_down_snow: 989 m

participants

Roberto Pozzoli, Paola, Carlo, Marco, Elia

weather and conditions


Velato, visibilità buona


Ottima neve polverosa, il bosco però necessita di più fondo per una sciata ottimale. La traccia è buona grazie ad un gruppone partito prima di noi di una dozzina di svizzeri.

location | altitude | orientations soft snow total snow comment
Ambrì / 1000 / N 30 cm 35 cm Quasi tutta neve fresca, strada ben innevata ad eccezione di alcuni punti coperti dalle piante
Cassin / 1594 / N 60 cm 100? cm Ottimo innevamento, anche se la maggior parte è neve nuova e il suolo molto irregolare
2500m / N 100 cm 150? cm Tolta la split sprofondo fino all'inguine, la bacchetta con rondella larga va a fondo

timing

9.35 / 12.45

access_comment

Strada per la Val Bedretto chiusa ad Airolo

personal comments

Bella gita abbastanza sicura viste le condizioni della zona. Eravamo partiti per il Motto del Toro, ma vista la bella traccia abbiamo deciso di proseguire seguendo le tracce (senza sapere esattamente qual'era la cima) finché le condizioni di sicurezza ci sembravano valide. Quasi a 2500 io e Paola ci fermiamo, gli scarponi nuovi fanno un po' male e gli altri sono indietro di parecchio (si fermeranno a 2000m circa).
Qualche "woom" sul percorso sopra quota 2000, ma per fortuna in posti che non destano grande preoccupazione (pianoro "sicuro")...
Molta neve ma fin dove siamo stati noi non si notava la grande attività eolica segnalata dai bollettini meteo.

Il terreno è ideale per una bella discesa solo in alcune sezioni, molto divertenti. Altrove si fa più attenzione ad evitare di infrattarsi tra alberelli e sassoni e a mantenere la traccia, comunque ottima neve.

Seconda uscita con la splitboard dopo lo Stelvio ad Ottobre, su questo terreno un guadagno assoluto di efficacia nell'azione.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • en
  • es
  • fr
  • eu
  • ca
  • de