Cima da Lägh/Cima di Lago : da Madesimo per la Val di Lei.
{{ '2008-05-04' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Cima da Lägh/Cima di Lago : da Madesimo per la Val di Lei.
{{ '2008-05-04' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Elevation profile

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: quiet

condition_rating: excellent

quality: medium

Download track as

Rating

3.2
AD

heights

elevation min/max : 1524 m / 3041 m

elevation_access: 1538 m

height_diff: +3400 m / -3400 m

length_total: 32.215 km

Access

access_condition: cleared

lift_status: closed

hut_status: open_non_guarded

snow

elevation_up_snow: 1538 m

elevation_down_snow: 1538 m

glacier_rating: easy

participants

Gianluca Moroni, Giovanni Rovedatti, Io con: Gianluca e Lorenzo.

weather and conditions


Il primo giorno generalmente soleggiato con alcune velature a tratti estese e con foschia, verso pomeriggio/sera anche qualche banco nuvoloso più importante, poi quasi totale rasserenamento (che lasciava ben sperare ad un buon rigelo), il secondo giorno la notte velature estese, il mattino abbastanza soleggiato, na nel momento che scendavamo dalla cima fino a circa 2700 m il sole non riusciva a filtrare a causa delle nuvole che neanche a farlo apposta si riformavano proprio dove eravamo noi, in seguito dopo una sosta prolungata ad aspettare la schiarita propiziatoria che è arrivata regalandoci un ottima sciata fino quasi al Pian del Nido, in seguito alternanza di tratti soleggiati a momenti più nuvolosi fino quasi a Madesimo.


Generalmente buone condizioni sia di neve che durante la discesa dalla cima fino a 2800 m neve ancora in parte polverosa, poi fino a circa 2200 m, la neve era un biliardo, in seguito a causa di un po' di nuvolosità alta di notte, che non ha permesso un rigelo ottimale, anche se erano le h 9,30 circa sotto i 2200 m si sfondava un poco pure nelle esposizioni a N, tanto che dal [b]Pian del Nido[/b] sarebbe stato possibile risalire i ripidi pendii esposti a NE sopra [b]l'Alpe Mottala 1949 m[/b] accorciando lo sviluppo ma non il dislivello, ma non fidanoci a causa della neve già troppo molle alle h 10,00 abbiamo preferito tornare da dove eravamo scesi il giorno precedente, anche la discesa dal Canalone fino a Madesimo da 2800 m fino almeno a 2500 m la neve era farina pesante, in seguito neve da compatta a neve molle, ma sempre: anche se non del tutto facile da sciare, ma con la tecnica giusta si sciava ugualmente senza troppi problemi.
Pericolo valanghe: da debole 1 di primo mattino, in rapido aumento a grado 3 marcato nelle esposizioni più soleggiate già in mattinata.

Chi lo volesse, può visualizzare la panoramica ripresa dalla vetta (1.5 Mb) >>> [b][url]http://www.alpen-panoramen.de/viewer.php?pid=3421[/url][/b]

location | altitude | orientations soft snow total snow comment
A Madesimo 30/40 cm Piste ancora ben innevate, solo gli ultimi 100 m inizia a vedersi qualche chiazza d'erba.
Dai 2200 m in poi 150 cm almeno forse anche di più.

timing

Primo giorno partenza da Madesimo alle h 8,10 in cima al Groppera alle h 12,40 a causa di alcuni disguidi che ci hanno fatto perdere circa h 1,20.
Il secondo giorno dal pian del nido fino alla Cima da Lago 3 h, poi dal Pian del Nido fino a potere scollinare dalla Val di Lei verso Madesimo salendo fino a 2800 m altre 2 h circa.

access_comment

Oltre che da Madesimo è possibile raggiungere Pian del Nido anche dalla Svizzera per lo sbarramento della diga della Val di Lei seguendo lungamente la strada pianeggiante che costeggia tutto il lago sul lato sinistro orografico per circa 7/8 km dallo sbarramento, che in stagione avanzata se la strada fosse sgombera dalla neve si può farsi fare il permesso a pagamento presso la Baita Capriolo vedi quì: [url][b]www.waltellina.com/valchiavenna/capriolo/index.htm[/url][/b] oppure usando come accesso una Mountain Bike.

hut_comment

Nel rifugio Pian del Nido 1951 m vi è solo 7 brande con materassi ma senza coperte, non ci sono ne pentole ne posate e piatti, invece c'è una piccola stufa a legna che è possibile cucinagli sopra, la legna e reperibile dal vicino alpeggio di proprietà del caricatore dell'alpe Claudio Grassi di Chiavenna.
Altre informazioni potete trovarle quì:
[b][url]www.waltellina.com/valchiavenna/piandelnido/index.htm[/url][/b]

personal comments

Bellissima gita che viene salita molto raramente, anche perchè con la vicinanza del Pizzo Stella 3163 m rimane un po' penalizzata, una volta si pensava di farla con gli impianti aperti, ma il periodo migliore per una salita in sicurezza è sempre dopo la metà di aprile, quando la neve inizia a trasformarsi anche alle quote più elevate, poi a parte che sono chiusi dallo scorso 21-04 che prima di quel periodo non c'erano le condizioni ideali, poi di sicuro fatta così, anche se obbliga a fare un bel po' più di dislivello, sicuramente risulta molto più appagante per la sciata in assoluta solitudine e con il Canalone tutto per noi, che con gli impianti fuzionanti non potrai mai e poi mai godertelo così, quando scendavamo dal Canalonev c'erano solo altre 5 tracce e per il resto tutto vergine, anche la salita al Pizzo Groppera 2948 m è vivamente consigliata in questo periodo con impianti chiusi, per il suo estesissimo panorama che per via della sua posizione decentrata a rispetto delle altre cime offre delle vedute molto interessanti.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • es
  • ca
  • fr
  • en
  • de
  • eu