Pointe du Creux Noir :dal verante nord attraverso il glacier du Vallonet
{{ '2008-04-27' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Pointe du Creux Noir :dal verante nord attraverso il glacier du Vallonet
{{ '2008-04-27' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: some

condition_rating: good

quality: medium

Rating

3.3
AD

heights

elevation_access: 1644 m

height_diff: +850 m / -1500 m

Access

access_condition: cleared

lift_status: closed

hut_status: open_guarded

snow

elevation_up_snow: 1644 m

elevation_down_snow: 1644 m

glacier_rating: easy

participants

Edoardo Satiro, Laura Spinelli ed Io.

weather and conditions


Bello e caldo; solo oltre i 3000m un leggero vento non continuo dava l’impressione che la temperatura fosse leggermente più bassa del giorno precedente. Velatura discontinua del cielo tra le 12 e le 13.


Innevamento ottimo, la Nord era coperta da splendida “Farina”, mentre sul resto della discesa la neve era già trasformata, marcetta al punto giusto su alcuni tratti e un po’ meno dove la neve nuova non si era assestata a sufficienza.
Pericolo valanghe moderato, ma con tendenza al grado marcato già a metà mattina causa il forte riscaldamento dei pendii esposti al sole.

timing

Ore 4 e 15 minuti partendo da rif F. Faure compreso discesa dal rifugio che sfortunatamente abbiamo fatto con le pelli attaccate perdendo molto tempo.

access_comment

Da Milano autostrada per Torino e poi Bardonecchia. Attraversare il tunnel del Frejus per raggiungere Modane, proseguire con la A43 per Albertville e da qui cin la N90 per Moutiers. Da quest’ultima località 27 km di strada normale conducono a Pralognan la Vanoise.

personal comments

Gita decisamente meno frequentata della Grande Casse, abbiamo trovato solo altri 4 sul percorso. Ambiente selvaggio e da non sottovalutare; dalla cima bellissimo colpo d’occhio sulla Grande Casse stessa e sul Glacier de la Vanoise. Quando la neve copre anche le quote più basse merita sicuramente attraversare in discesa sul rifugio della Grand Bec e su Plan Fournier e poi giù fino a Chamberager (1240m). Con un dislivello di ben quasi 2000m.
Merito a Laura sempre determinata, che pur avendo nelle gambe ed in testa la Grande Casse del giorno prima non ha mollato nemmeno sui sostenuti ed inquietanti pendii della Creux Noir.

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • en
  • es
  • fr
  • eu
  • ca
  • de