Pizzo dei Croselli : Da Cimalmotto per l'Alpe Stufa
{{ '2008-04-26' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Pizzo dei Croselli : Da Cimalmotto per l'Alpe Stufa
{{ '2008-04-26' | amDateFormat:"dddd Do MMMM YYYY" }}

Application mobile

View and save your outputs directly on the field using the Camptocamp mobile application.

Licence

General

activities

frequentation: quiet

condition_rating: good

quality: medium

Rating

3.1
PD

heights

elevation_access: 1405 m

height_diff: +1364 m / -1364 m

Access

access_condition: cleared

snow

elevation_up_snow: 1405 m

elevation_down_snow: 1405 m

participants

Gianni, Con Roberto compagno di sventura

weather and conditions


Alla partenza ore 7.00 fresco, bello stabile con qualche leggero annuvolamento in alta quota, caldo e assenza di vento


Innevamento irregolare, alcuni tratti senza neve lungo la carrareccia e nel bosco fino a Corte Nuova, oltre questa quota buon innevamento e condizioni di rigelo discrete considerando il periodo e le temperature di questi ultimi giorni.
Numerose e imponenti valanghe di neve primaverile che hanno interessato anche il fondo sul versante del lato destro orografico del rio Colobiasca, alcune di attraversamento un po' laborioso a causa della dimensione dei blocchi. Attorno a quota 2400 m con esposizione N-N/E imponenti lastroni con linee di distacco di alcune centinaia di metri, più in alto presenza di pendii ancora carichi.
Pala finale del Pizzo dei Croselli svalangata e risalibile con qualche scivolamento, ultimi 50 m a piedi, ben sciabile in discesa.

location | altitude | orientations soft snow total snow comment
Cimalmotto 1405 S 7.00 0-20 cm
Alpe Stufa 1879 S 13.00 10-100 cm

timing

7.00 8 h A/R

access_comment

Strada pulita fino a Cimalmotto, si potrebbe percorrere un altro bel tratto fino in località Balzaro se non fosse per un piccolo residuo di valanga che impedisce (ancora per pochi giorni) il passaggio. da valutare se si è in molti l'opportunità di spalare la neve e portare l'automobile fino all'inizio della carrareccia.

personal comments

Partiti con obiettivo il canale di 1000 m che sale a destra del Pizzo dell'Alpe Gelato abbiamo dovuto rinunciare a causa di una valanga himalayana che lo ha interessato per 2/3. Gita di ripiego (????? tecnicamente di certo più facile ma in quanto ad impegno fisico ....) passando con un lungo giro e un po' di tratti a piedi nel bosco per Alpe Groppo e Corte Lama. Discesa su Alpe Stufa e Corte Nuova ad ora un po' tarda ma comunque di buona soddisfazione su neve trasformata fino a Corte Nuova poi un po' di avventura nel bosco per guadagnare il fondovalle (il sentiero estivo non è segnato) e per attraversare il torrente su alberi abbattuti, quindi almeno 3 km di trasferimento su neve sfondante e risalendo 100 m dal ponte del Piano della Stufa fino a Cimalmotto che hanno dato la sistemata finale.

La sola differenza di quota della vetta e del punto di partenza non è di per sè sufficiente per giudicare l'impegno della gita che nel nostro caso è stato pure maggiore a causa della scelta di seguire il sentiero estivo che dalla località Pianelli porta al ponte posto a quota 1285, alla fine ne sono venuti fuori 1650 m di dislivello effettivi e 14 km di sviluppo per la sola salita (traccia GPS) come dire ... chi è causa del proprio mal ........

Ambiente a cavallo del confine Italia/Svizzera di rara severità e molto molto selvaggio, decisamente adatto agli amanti della solitudine (e dello sviluppo!!!!!)

Associated routes

Associated articles

Associated xreports

Comments

No thread yet?

Log in to post the first comment

No thread yet?

Log in to post the first comment

{{::post['created_at'] | amUtc | amLocal | amTimeAgo}}
  • en
  • es
  • fr
  • eu
  • ca
  • de