Cima dei Bureloni: Dalla Val Venegia per il Passo delle Farangole ed il ghiacciaio delle zirocole. Traversata Val Venegia-Falcade.

  • Activities:
  • Min / max altitude:
    1200m / 3130m
  • Elevation gain / loss:
    +1820m / -2300m
  • Altitude where difficulties start:
    2600m
  • Approach height:
    1400m
  • Main facing:
    N
  • Route type:
    traverse
  • Duration:
    1 day
  • Toponeige technical grade:
    3.3
  • Ski exposure grade:
    E1
  • Labande descent grade:
    S4
  • Labande global grade:
    D-
Summits, passes, lakes and cliffs:
french
italian
germanenglishspanishcatalanbasque

Si posteggia in un ampio park in località Pian dei Casoni m 1675 lungo la strada per il Passo Valles. Si segue la stradina forestale che si inoltra in Val Venegia. Si supera, lasciandolo alla propria sinistra, l’Agritur M.ga Venegia quindi la Malga  Venegiota. m 1824. Si prosegue ancora per poco lungo la stradina, a quota 1885 m ( Campigol della Vezzana) la si abbandona per dirigersi verso SE lungo pendii scarsamente inclinati.
Prendendo quota la pendenza aumenta, superato una specie di gradino (dove arriva  il primo tratto della teleferica del rifugio Mulaz) entriamo nella parte alta dell’anfiteatro che si apre ai piedi della Cima di Valgrande, del Campanile di Focobon ecc.. A quota  m 2350 ca. si piega in direzione E-SE su splendidi pendii che diventano sempre più sostenuti prendendo quota; una piccola conca ammorbidisce per un breve tratto il percorso per l’ormai prossimo e ben visibile passo delle Farangole m 2814.
Dal passo si cala sull'altro lato per pochi m (corda fissa e roccette in caso di poca neve), poi si piega a destra, perdendo ancora qualche decina di m, toccando il piccolo Ghiacciaio delle Zirocole.
Si risale il ghiacciaio puntando prima ad una sella nevosa compiendo un traverso in direzione SW (pendio SE, esposto a scaricamenti), quindi si piega ancora a destra in direzione W puntando al passo dei Bureloni (3000m). Si sale un breve tratto esposto sul canale W tra la cima dei Bureloni e la cima di val Grande, indi si risale l'ultimo tratto (ripido, breve ma esposto) che porta alla cresta E, larga ma abbastanza aerea, che si segue fino in cima (ultimo tratto a piedi). …..
DISCESA: Si percorre a ritroso l’itinerario di salita ripassando dal Passo delle Farangole ( una breve risalita a piedi). Continuare nell’evidente vallone in direzione NW sotto le formidabili guglie quali il Campanile di Focobon ecc.  A quota 2350 m circa si ripella per salire al Passo di Mulaz
m 2620. Da quest’ultimo valico inizia la discesa verso N su Falcade. Con ottimo innevamento si possono scegliere i pendii più ripidi che sono  sulla sinistra orografica. Se l’innevamento è abbondante e sicuro si può raggiungere l’alpe della Casera Focobon passando nella suggestiva e ripida gola a sinistra del Col dei Pedoci. Dopo la Casera si entra nell’incassata valle del torrente Focobon che si segue sino a Molino di Falcade m 1200 nei pressi di un campeggio dove termina la discesa.

Remarks:

La parte più impegnativa dell’itinerario va dai ripidi pendii per superare il Passo delle Farangole alla Cima.

IndicatorMap is loading. Please wait.

No Picture is linked to this document

The text in this page is available under a Creative Commons CC-by-sa license.
The images associated to this page are available under the license specified in the original document of each image.
Version #1, date 24 March 2011