, Travesata del Pizzo Suretta da Splugen per il Surettajoch e discesa su Sufers per la val Suretta svizzera

Users:
Franco Pecchio, Astrid Cotterli, Leonardo, luca colombo, Stefano Flamia, Umberto Locatelli, Moki, Giovanni Galbiati, Simone, Marco Civaschi
Routes:
Surettahorn: Traversée Splügen >> Sufers, par le Val Suretta
  3027m  +1540m    NW   3.1/E1 AD-/S3
Surettajoch: Traversée Splügen >> Sufers, par le Val Suretta
  2851m  +1395m    NE   3.1/E1 PD/S3
Surettahorn: da Sufers per la val Suretta svizzera
  3027m  +1700m (375m)    N   3.1/E1 AD-/S3
Summits, passes, lakes and cliffs:
Surettahorn  3027m
Surettajoch  2851m
Access points:
Splügen  1470m -
Sufers   1428m
  • Activities:
  • Min / max altitude:
    1592m / 3030m
  • Elevation gain / loss:
    +1550m / -1700m
  • Length:
    6.9km
  • Export: GPX KML JSON
  • Altitude of access point:
    1450m - cleared
  • Up / down snow altitude:
    1450m / 1500m
  • Conditions:
    excellent
  • Glacier status:
    covered - travel is easy
  • Crowding:
    nobody
  • Lift or cable-car:
    open
french
italian
germanenglishspanishcatalanbasque
Conditions (incl. approach):
Location / altitude / orientation / timeSoft snow (cm)Total snow (cm)Comments
surettalp/1751/N/16550ancora un po' di neve farinosa prima del bosco poi neve dura cemento nel tratto di bosco. Il sentiero è sciabile al meglio fino a 1600-1550 poi è duro su terreno ghiacciato con un infidostratino di neve fresca sopra: meglio scenderlo in ramponi, La traccia di salita, invece, è stata fatta con gli sci sullo stratino di neve tra sassi e radici.
surettajoch/2900/NE/1230150?farinosa sul lato N mentre a E è una sequenza di zone ventate senza sastrugi e avvallamenti con neve farinosa fino a 20 cm
Val Suretta/2600/N/1540150?40 cm di farina leggera su fondo compatto e portante, una vera goduria, diminuisce con l'abbassarsi di quota, a 1700 rimangono ancora 5cm su fondo duro

ottime condizioni con neve farinosa, fino a 40cm, sui versanti N e salita da NNW con alternanza di neve ventata e vallette farinose. Pendio finale perfettamente pedonato, meglio picca e ramponi ma alcuni sono saliti senza.

Other conditions on the same day in the same range or massif

Weather:

-18 alla partenza, -25 al Surettajoch con vento moderato. Alcune scenografiche nubi lenticolari sulla valle e vento da debole a moderato sopra i 2500. Per la parte finale ci siamo vestiti con tutto quello che avevamo, come Simone Moro sul nostro piccolo Gasherbrum grigionese.

Departure time / duration:

partenza con calma alle 10 dal parcheggio superiore degli impianti di Splugen, 13.30 Surettajoch, 14 vetta, 14.30 surettajoch, 16.30 Sufers Schmetzi (con 30' di sentiero ghiacciato infido).

Comments on access:

grazie a Matteo che ci è venuto a prendere a Sufers alle 17 con Moki dolorante. Per lui almeno due ore di attesa dopo aver ripetuto la nostra gita di ieri ed aver trovato ancora neve farinosa ed ampi spazi vergini (non so quanti ne siano rimasti adesso). La strada che da Sufers scende a Schmetzi (credo si tratti della via Mala) è innevata con ghiaietto sopra. Gomme neve o 4x4. Senza passaggio conviene scendere alla diga, attraversarla e da Sufers prendere il postale o autostop fino a Splugen

Personal comments:

Viste le condizioni di neve a N ieri alla Wannagrat abbiamo provato a fare questa traversata. Partiti un po' alla chetichella a mano a mano che salivamo, ci siamo rinfrancati  con le condizioni e le temperature grazie al sole che si prende fino al Surettajoch. Dal colle alla cima, grazie all'ottima traccia presente, ci si impiega 20-30', altri 20 per il rientro. Il breve ma ripido pendio dal colle 2710m (circa) a 2650 destava qualche timore (placche a vento iniziali) ma lo abbiamo passato senza problemi, da lì fino alle baite 1752 è una discesa di pura goduria con neve farinosa variabile da 40 a 20cm su fondo compatto, con zone brinate leggerissime. Abbiamo trovato una traccia di local solitario (salito e sceso da Sufers) che ci ha condotto quasi senza spingere lungo la parte in piano della valle. Sotto le baite si riesce a sciare alla bell'e meglio sul sentiero per 150m di dislivello, poi conviene toglierli e scendere a piedi, magari con i ramponi visto lo strato di neve infida e dura presente (Moki ha fatto un volo che speriamo sia senza conseguenze a parte la botta).
Bravo a Simone per la prima volta con i ramponi e bravo anche Marco alla sua prima gita stagionale (ma la stoffa c'è).

foto su Flickr

IndicatorMap is loading. Please wait.

Click on thumbnail's top-right corner to see the picture's page, or its top-left corner to display the picture in its original size.

The text in this page is available under a Creative Commons CC-by-nc-nd license.
The images associated to this page are available under the license specified in the original document of each image.
Version #0, date 28 January 2011